A fianco dell’ippica

Gli operatori dell’ippica protestano davanti a Palazzo Gambacorti chiedendo di poter ripartire. perché anche i settori di trotto e galoppo hanno subito un duro colpo e vogliono rialzarsi.

Sono scesi in piazza e la piazza era quella davanti al comune, perché da simbolica la protesta potesse trasformarsi in comunicazione diretta con un canale che, con i governo, ha più possibilità di un contatto diretto. Il sindaco Conti si è detto partecipe della protesta degli operatori del settore e pronti a farsi portavoce delle loro motivazioni.

“Sono sceso in piazza al fianco degli operatori dell’ippica – ha dichiarato il sindaco Conti – che chiedono al Governo di poter ripartire. Dall’ultimo Rapporto di Sostenibilità sull’ippica pisana si rileva che da queste attività ricadono sul territorio circa 10 milioni di euro all’anno. La presenza di 500 cavalli a Barbaricina durante l’intero arco dell’anno vuol dire lavoro per molte persone (maestranze della società ippica, fantini, allenatori, artieri, veterinari, sellai, maniscalchi, affittacamere, farmacisti e perfino giornalai) ma significa anche un forte aiuto all’agricoltura del territorio.

Stupisce come – ha concluso -, fra le norme rese note dal governo, non si sia mai fatto cenno a un’attività importante, sotto il profilo sportivo ed economico, come quella ippica. Il comprensorio pisano è particolarmente sensibile a questo problema poiché presenta quasi mille cavalli che si allenano nei centri di Barbaricina per il galoppo e nell’area di Migliarino per il trotto e che hanno continuato questa loro attività di preparazione in questi due mesi con oneri evidenti per le scuderie. Confido che quanto prima venga consentita l’apertura degli ippodromi, lo chiediamo al Ministro Bellanova che ha la competenza in materia, naturalmente a porte chiuse fino a quando le norme sanitarie lo richiederanno, per consentire anche alle scuderie presenti nel nostro comprensorio di continuare la loro attività agonistica dalla quale deriva il loro sostentamento”.

Arriva il Calcio Camminato

Domenica 16 febbraio a partire dalle ore 15 le partite amichevoli di Walking Football tra la Nazionale Italiana e la Nazionale del Galles – categorie Over 50 e Over 60.

Allo Stadio Arena Garibaldi, con ingresso libero e gratuito, un’iniziativa a scopo benefico con offerte volontarie che saranno devolute a favore dell’Avis di Pisa: si tratta di quello che viene tradotto con l’espressione Calcio Camminato e che, nata dalla passione di ex giocatori, permette anche agli over di dare sfogo alla propria passione.

I commenti: Raffaele Latrofa, assessore agli impianti sportivi, ha approfittato per “ringraziare gli organizzatori dell’evento e tutti i soggetti coinvolti e rivolgere un invito a tutti i cittadini a partecipare all’iniziativa che ha anche scopo benefico”; Marco Gesi, Pro-Rettore Università di Pisa con delega Attività Sportive, ha ringraziato “l’Unione Nazionale Veterani dello Sport per aver scelto Pisa e le sue strutture sportive per l’organizzazione di questo evento che promuove un’attività sportiva di tipo inclusiva”; Giuseppe Corrado, Presidente A.C. Pisa 1909, ha manifestato “interesse e sostegno da parte della società per un’attività sportiva che riesce a coinvolgere sportivi e calciatori di ogni età”; Angelo CaccettaLuciano Di Legge e Francesco Ipsaro Passione, giocatori facenti parte della Nazionale Italiana di Walking Football, hanno spiegato regole e dettagli di gioco del calcio camminato mentre Alessandra Rossi, Presidente Polisportiva San Giulianese, a ricordato che quellòa che presiede è l’unica società sportiva del territorio che permette la pratica di questo tipo di attività sportiva.

Ritorno alla voga


Il canottaggio a Pisa è insieme sport e tradizione: l’istituzione della Coppa Arno, in programma per domenica 2 febbraio, mescolerà il nuovo con l’antico.

“Un’occasione per riportare nel centro di Pisa una disciplina che è sport ma anche tradizione”. Così il sindaco Conti presenta la prima edizione della Coppa Arno, una gara di canottaggio in Arno che farà rivivere alla città i fasti di una disciplina che la contraddistingue da sempre.

Chi non ha mai notato, passeggiando sui lungarni o attraversando un ponte sull’Arno, i ragazzi che vogano sul fiume ritmati dai richiami ritmati degli istruttori che li affiancano o che li seguono? Probabilmente è sempre stato così in una città come la nostra che è nata e cresciuta intorno al suo fiume e che da sempre ha convissuto con le sue acque, utilizzandole a scopi pratici ma anche ricreativi e, come in questo caso, sportivi.

“Salutiamo con soddisfazione la prima edizione della Coppa Arno – dichiara il sindaco Michele Conti – una regata di canottaggio che attraverserà il tratto cittadino dell’Arno. Un’occasione offerta alla città per apprezzare e appassionarsi ad uno sport che a Pisa vanta origine antiche, legate alla tradizione remiera, al disputarsi del palio cittadino e delle storiche regate tra le repubbliche marinare. Il canottaggio rappresenta un’importante attività sportiva che può contribuire in maniera decisiva a far vivere il fiume, a diffondere anche tra i più giovani la tradizione remiera e il legame storico che unisce la città al fiume. Invito i pisani ad affacciarsi sui lungarni domenica per partecipare alla manifestazione.”

da sinistra Luca Gagetti, delegato provinciale Federazione Italiana Canottaggio sedile fisso, il sindaco Michele Conti, Armano Varini, presidente onorario ASD Federico Antoni e Marco Antoni di “Antoni Recuperi soccorso stradale” (sponsor tenico)

Organizzata da Federazione Italiana Canottaggio Sedile Fisso (FISCF) e A.S.D Canottieri Federico Antoni, in collaborazione con il Comitato Regionale Toscana e con il patrocinio del Comune di Pisa, la 1° Coppa Arno, gara interregionale di fondo è in programma per domenica 2 febbraio. Allievi, cadetti, ragazzi, juniores e seniores maschili e femminili si sfideranno in Arno con le imbarcazioni Jole Lariana ed Elba, valide per la classifica nazionale. 

La gara riprende la tradizione già esistente negli anni ’90, quando la Coppa Arno veniva svolta sull’Arno, ma in un tratto del fiume meno centrale e su una distanza più lunga. Da quest’anno la regata torna a Pisa e avrà come campo di gara il tratto cittadino dell’Arno, dallo Scalo dei Renaioli al Ponte dell’Aurelia.

Dettagli e informazioni della gara. Il campo di gara sarà il fiume Arno, con partenza dallo Scalo dei Renaioli per 2000 metri a favore di corrente, giro di boa al ponte dell’Aurelia e conclusione della regata al punto di partenza, per un totale di 4000 metri per le imbarcazioni 4 Jole e 2 Jole. L’imbarcazione Elba partirà dallo Scalo dei Renaioli e giro di boa dopo 1000 metri. L’inizio delle gare è previsto per le ore 10.00. Il percorso sarà cronometrato ed il via di ogni equipaggio sarà dato ogni 60 secondi; il campo di regata potrà subire variazioni a seconda delle condizioni del fiume. 

La partecipazione è aperta agli atleti di ambo i sessi tesserati per Società ed Enti affiliati alla FISCF per l’anno 2020. Per ogni gara saranno assegnati i seguenti premi: per il 1° classificato medaglia di primo grado, per il 2° classificato medaglia di secondo grado, per il 3° classificato (all’equipaggio) medaglia di terzo grado. Le iscrizioni dovranno essere effettuate online tramite programma federale entro giovedì 30 gennaio alle ore 21.00. Sarà possibile fare l’accreditamento alle ore 8.00 alle ore 8.30 di domenica presso la segreteria gare situata in via Bovio. Eventuali ritiri di equipaggi potranno essere comunicati a ficsfpisa@ficsf.net  entro le 18.00 di venerdì 31 gennaio. La segreteria delle gare alle ore 19.00 di venerdì 30 gennaio effettuerà i sorteggi dell’ordine di partenza degli equipaggi nelle categorie. Domenica 2 febbraio alle 9.00 è convocato il Consiglio delle regate alla presenza della giuria per la verifica delle condizioni meteo, delle condizioni del campo di regata ed eventuali soppressioni gare o variazioni del programma gare. Le gare sulle due diverse lunghezze e per le varie categorie saranno in totale 23. 

Al primo classificato verrà consegnata anche la Coppa Armando Varini e un premio di mille euro, donato dal presidente onorario della canottieri Antoni, Armando Varini, mentre Antoni Recuperi soccorso stradale contribuisce all’organizzazione della manifestazione come sponsor tecnico.

Campionato Regionale di Karate


Domenica 26 gennaio
il Palazzetto dello Sport ospita il Campionato Regionale di Karate 2020

Domenica 26 gennaio il Palazzetto dello Sport a Barbaricina ospiterà il Campionato Regionale di Karate 2020, promosso dal comitato provinciale CSEN (Comitato Sportivo Educativo Nazionale) di Pisa e Livorno, con il patrocinio del Comune di Pisa ed il supporto di Ford Blubay. L’ingresso alla manifestazione sportiva è gratuito.

“Desidero ringraziare il Comune di Pisa – dichiara la delegata CSEN di Pisa Tamara Carli – per la disponibilità dimostrata nell’organizzazione al Palazzetto dello Sport di Pisa di questa importante manifestazione sportiva a livello regionale. Il CSEN, riconosciuto dal CONI quale ente di promozione sportiva dal 1974, ha come scopo la diffusione e l’incentivazione delle attività sportive amatoriali e dilettantistiche, ed opera per la realizzazione di manifestazioni culturali, pedagogiche e sociali aventi come fine la crescita civile del Paese”.

Soddisfazione anche del sindaco di Pisa Michele Conti: “L’Amministrazione Comunale è al fianco delle associazioni sportive e degli imprenditori del settore che svolgono sul territorio un importante ruolo sociale ed è lieta di ospitare nella nostra città importanti eventi sportivi come quello di domenica, che richiamano a Pisa tanti atleti, a cui va il mio benvenuto e augurio per le gare”.

Il programma della giornata:

8.30. ritrovo per gli atleti (massimo 600 iscritti);

9 inizio gare di forma libera/palloncino/percorso per bambini e ragazzi;

12 inizio gare kata esordienti, cadetti, juniores, seniores, master;

14 inizio kumite esordienti, cadetti;

16 inizio kumite juniores, seniores, master. 

Informazioni: csen.toscana.arbitri@gmail.com

Sempre di corsa: torna la maratona pisana

Il 15 dicembre a Pisa si corre la Cetilar Maratona Pisana, XXI edizione della 42 chilometri cittadina

La novità di quest’anno è il title sponsor della gara, risultato dell’accordo siglato tra la casa farmaceutica pisana Pharmanutra Spa, titolare del marchio Cetilar®, e 1063AD, società organizzatrice della maratona, con l’obbiettivo di proiettare la Maratona di Pisa verso il raggiungimento di traguardi sportivi sempre più importanti.

Per il resto la maratona pisana continua a crescere quanto a numeri e ad attrattiva come evento sportivo a livello nazionale e internazionale: alla competizione, con percorso certificato AIMS, sono iscritti circa 4000 atleti tra i quali tantissimi stranieri

Alle 9 del 15 dicembre non avrà inizio solo la maratona (42,195 Km9, ma anche la Pisanina Half Marathon (21,097 Km) e il consueto appuntamento con la Corsa di Babbo Natale, l’Happy Christmas Family Run non competitiva sulle distanze di 3, 7 o 14 Km. Seconda edizione, nell’ambito della maratona, per il Trofeo Cus, iniziativa rivolta ai maratoneti iscritti al Centro Universitario Sportivo Pisano.

Si fa sempre più forte il desiderio di trasformare un evento sportivo in un’occasione per valorizzare la città: il sindaco Conti sottolinea l’importanza di ampliare le potenzialità attrattive della città e consolidare i buoni risultati ottenuti nelle passate edizioni della manifestazione.Soddisfazione anche per maglia e medaglia ufficiali che esalteranno i valori storico-artistici di Pisa con Antiche Mura, Museo delle Antiche Navi e complesso del Duomo.

www.maratonadipisa.com/

Rugby rosa

Sara Mannini, la giovane rugbista pisana premiata a Treviso come miglior giocatrice del torneo cittadino, viene celebrata anche a Pisa.

In apertura del Consiglio Comunale del 26 novembre, Sara Meini è stata accolta da un caloroso applauso che ne riconosce l’impegno e ne omaggia i risultati, oltre ad essere premiata con una targa. Insieme alla giovane sportiva, sono stati premiati Leonardo Crescimbeni e Francesco Candido, suoi allenatori del Cus Pisa.

La celebrazione di premiazione, presieduta dal sindaco Michele Conti e suggerita dalla consigliera comunale Emanuele Dini, esprime il riconoscimento della città tutta nei confronti di quanti, come Sara e i suoi allenatori, portano lustro alla nostra città per meriti sportivi.

In forma!

Al Palazzetto dello Sport il 12 e 13 ottobre un evento per rimetterci in forma, o almeno farci capire l’importanza di un buon fitness

Pisa Health Fitness Camp propone conferenze scientifiche, fitness performances, open training e tutto quello che ruota intorno al mondo del benessere. Che parte dal fisico per arrivare, ormai lo sappiamo a memoria, dentro di noi e influenzare tutto il nostro modo di vivere.

E voi, siete in forma?

zoneexperience.it/pisahfcamp

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: