Le muse e le note

L’Associazione Fanny Mendelssohn presenta il cartellone di Muse Contemporanee e Note d’Arte, la manifestazione che dal 3 al 30 settembre ci regala concerti, spettacoli e mostre tra Pisa e San Giuliano Terme, dalle Officine Garibaldi al Museo della Grafica fino alle Terme di San Giuliano.

Organizzata dall’Associazione Fanny Mendelssohn, la terza edizione di Muse Contemporanee e Note d’Arte offre un cartellone di dieci appuntamenti dal 3 al 30 settembre: si apre Venerdì 3 settembre alle 21.15 con un recital straordinario che vedrà esibirsi il virtuoso del violino Vadim Tchijik, musicista russo premiato nei più prestigiosi concorsi violinistici internazionali come il Paganini di Genova, il Cajkovskij di Mosca e il R. Lipizer di Gorizia e premiato con  lo Juventus Award dal Consiglio d’Europa, dalla Fondazione Boulanger, dalla Fondazione Ritter di Amburgo e dalla Fondazione Cziffra (Francia). Un artista, Tchijik, che si è esibito in più di trenta paesi in tutta Europa, in Medio ed Estremo Oriente, America Latina e Stati Uniti suonando nelle sale più prestigiose: Théâtre des Champs-Elysées, Théâtre du Châtelet e Salle Gaveau di Parigi, Concertgebouw di Amsterdam, Dvorak Hall di Praga, Sala Grande del Conservatorio Cajkovskij di Mosca, Suntory Hall di Tokyo, Philharmonie di Colonia, Palazzo della Cultura di Sofia, Museo del Prado di Madrid.

Sul leggio del concerto di venerdì ci saranno la celebre partita in Re maggiore di J.S. Bach, il carismatico Capriccio n. 9 di Niccolò Paganini  e brani di Ysaye e Kreisler, il tutto nella suggestiva cornice della Corte Byron,  presso l’Hotel Bagni di Pisa a San Giuliano Terme.

La manifestazione prosegue Venerdì 10 settembre, negli spazi delle Officine Garibaldi: alle 11 Edoardo Bruni, pianista e compositore terrà la lezione concerto Il Preludio da Bach ai Contemporanei e alle12 si aprirà la mostra Di Gemme e di Fuoco di Stenia Scarselli con la direzione artistica di  Barbara Benincasi.  In contemporanea, per il nuovo progetto Spazio Giovani, ci sarà un intervento musicale dal titolo Queste chiamate dee, Piccole Muse capricciose nell’universo femminile mozartiano. Più tardi, alle 17, il duo formato dalla pianista Teresa Kaban e dal flautista Henryk Blazej presenterà un programma incentrato su musiche del ‘900 per piano solo e per flauto e piano, mentre alle 21.15 si esibirà il Duo ucraino-polacco composto dalla violinista Ludmila Worobec Witek e dal pianista Artur Jaron con un concerto dedicato alle opere dei compositori polacchi con l’ esecuzione di brani di Paderewskj per piano solo  

Venerdì 17, alla Medicea di Coltano, alle 18, per Spazio Giovani, esibizione del pianista Giacomo Mattolini, e alle 21.15, concerto de Duo Samantha Sapienza (soprano) e Nadia Testa (pianoforte) che presenteranno Donne all’ Opera con Verdi, Puccini, Donizetti e Mascagni. 

Mercoledì 22, per la prima volta la manifestazione sarà ospite del Museo della Grafica e ad inaugurare questa collaborazione sarà Claude Hauri, musicista svizzero: il suo recital dal titolo Grafie musicali, trasmesso in streaming, spazierà dai brani di Bach a quelli di compositori contemporanei.

Ultimo appuntamento in cartellone Giovedì 30 settembre, presso il Teatro Rossini di Pontasserchio per lo spettacolo inserito anche nel settembre Sangiulianese Tango sin antes ni después; Alle origini del Tango, tra musica e danza: con le musiche di Astor Piazzolla saliranno sul palco il duo  pianistico Maclé e i ballerini Walter Cardozo e Margarita Klurfa. 

www.fannymendelssohn.eu

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Indimenticabile Milva

Omaggio ad una delle voci più poliedriche del panorama artistico italiano: il 7 agosto alle 21.15, sul palcoscenico del Giardino della Pieve Relais di San Casciano di Cascina, iI concerto-spettacolo Omaggio a Milva fa rivivere l’arte che incantò, fra gli altri, Strehler, Piazzolla, Morricone e Battiato.

Nato dalla collaborazione tra le associazioni Lungofiume e VinOperArte, il progetto porterà in scena uno show ricco di suggestioni e di sonorità, dedicato ad una delle voci più poliedriche del panorama artistico italiano che è andata ben oltre l’interpretazione di brani scritti da altri.

Sotto la guida registica di Massimo Corevi e con la direzione musicale di Paolo Filidei al pianoforte, la cantante Chiara Mattioli ripercorrerà le tappe più significative della carriera di Milva, con il colore musicale crossover di una band composta da violino, chitarra elettrica, contrabbasso, batteria: faranno omaggio a Milva Perla Ignesti (violino), Camilla Tani (chitarra elettrica), Tommaso Menicagli(contrabbasso), Alfredo Nannetti (batteria). 

Berlino – Buenos Aires è un viaggio attraverso le collaborazioni che hanno ispirato la personalità carismatica di Milva: Giorgio Strehler, Astor Piazzolla, Ennio Morricone, Franco Battiato, Enzo JannacciAlda Merinisono solo alcuni dei grandi artisti che le hanno dedicato musica e parole. 

Milva ha vissuto e impersonato volti diversi e anche apparentemente lontani nell’evoluzione del costume dello spettacolo nel nostro Paese, passando dal teatro politico e dall’impegno sociale ai palcoscenici popolari della canzone italiana, dalle balere ai riconoscimenti internazionali di tutto il mondo. Si è trovata a proprio agio recitando Brecht e interpretando la Piaffha fatto propria la passionalità del tango argentino di Piazzolla e l’estetica leggerezza del colto elettropop di  Battiato. 

Prenotazione obbligatoria al 3398269696

Associazione no profit Lungofiume

Sede operativa in Via Tosco Romagnola, 183 – 56021 Cascina (PI)

Tel. 3339469931

 https://www.facebook.com/Lungofiume/

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Agosto in musica

Umberto Tozzi, Marina Rei, Andy dei Bluvertigo con un omaggio a Bowie e Butinar con tributo a Califano. Serate anche con i Caporali coraggiosi e i Night Fishers: l’estate di Marenia propone grandi nomi per un agosto in musica sul nostro litorale.

Dal 7 al 12 agosto, sei concerti straordinari con artisti nazionali e gruppi locali: l’estate sul litorale pisano si arricchisce di una serie di serate all’insegna della grande musica con il programma di Agosto in musica, all’interno del cartellone di Marenia NonSoloMare. Sul palco allestito in piazza delle Baleari a Marina di Pisa si terranno sei concerti con big della musica, serate tributo a Bowie e a Califano e gruppi locali. Inizia Umberto Tozzi (7 agosto), seguito da Marina Rei (10 agosto), poi le serate tributo con Andy dei Bluvertigo con un tributo a David Bowie (11 agosto), e Gianfranco Butinar con il suo omaggio a Franco Califano (12 agosto). Inoltre, calcheranno il palco artisti locali come i Night Fishers (8 agosto) e i Caporali Coraggiosi (9 agosto). Gli spettacoli sono tutti gratuiti (inizio ore 21.30), prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti (mail a prenotazionemarenia21@gmail.com indicando lo spettacolo di interesse e il numero di persone interessate).

Il programma di agosto in musica

Sabato 7 agosto, Umberto Tozzi in concerto

È uno dei più grandi cantautori del panorama musicale italiano con più di 80 milioni di dischi venduti nel mondo. Interprete di alcuni storici successi di musica leggera, quali “Ti amo”, “Donna amante mia”, “Gloria” e prolifico autore di brani per artisti del calibro di Mia Martini, Fausto Leali, Riccardo Fogli e Marcella Bella. Lo spettacolo ripercorre l’intera carriera dell’artista, proponendo tutte le hit ed i pezzi più rappresentativi dagli anno ‘70 fino ad oggi.

Domenica 8 agosto, Night Fishers in concerto

È un complesso musicale pisano, nato nel 2004 con l’intento di reinterpretare alcuni dei brani più famosi del rock dagli anni ‘60 ai ‘90, sulle orme di artisti quali Pink Floyd, Deep Purple, Led Zeppelin, Uriah Heep, Jethro Tull, Procol harum, Eric Clapton, Bob Dylan, Santana, Aerosmith, Anouk, Skunk Anansie, Tina Turner, P.F.M.,Le Orme. La serata sarà impreziosita dalla presenza di un ospite di prestigio: Andrew Kinsman, sassofonista di rilevanza internazionale, collaboratore di artisti del calibro dei Kasabian e dei fratelli Gallagher, che accompagnerà i Night Fishers sul palco di Marina di Pisa.

Lunedì 9 agosto, Caporali Coraggiosi in concerto

Un progetto musicale tutto pisano, nato come tributo al live “Capitani Coraggiosi” di Claudio Baglioni e Gianni Morandi. Le voci soliste sono quelle di Valerio Simonelli (Baglioni) e Marco Forconi (Morandi). Un viaggio musicale carico di emozioni, grazie a una scaletta di canzoni che hanno accompagnato la vita, gli amori e le storie di molte generazioni di italiani. Lo spettacolo ha una durata di oltre due ore, durante le quali si ascoltano e vivono insieme al pubblico i grandi successi e le hits dei due “capitani” della musica leggera Italiana.

Martedì 10 agosto, Marina Rei in concerto

Artista storica della scena pop italiana, divenuta celebre con Primavera diventato un vero e proprio tormentone sul finire degli anni ‘90. Durante la sua carriera ha saputo mutare forme artistiche e modalità di espressione, ha conquistato luoghi lontani, arrivando ad ottenere un notevole successo in Giappone e confezionando ben nove album, oltre ad una gran quantità di singoli e collaborazioni. Il concerto ripercorrerà la carriera di Marina Rei, con un focus speciale sui grandi successi a cavallo tra anni ‘90 e 2000.

Mercoledì 11 agosto, Andy, serata tributo a David Bowie

Andrea Fumagalli (in arte Andy), cofondatore insieme a Morgan dei Bluvertigo, porta sul palco un omaggio a David Bowie. Polistrumentista e pittore, Andy ha ideato lo show per mettersi in gioco e confrontarsi con un mondo molto complesso ma altrettanto affascinante. Con la complicità di Alberto Linari alle tastiere, Bob Counts al basso, Filippo Guerini alla chitarra, Marcello Schena alla batteria, la voce femminile di Nicole Pellicani e synth e performance artistiche di Lilly, la scaletta si muove in ordine sparso tra i più grandi successi di uno degli artisti più eclettici degli ultimi decenni. Con cura per la voce, la scena e i costumi, Andy veste i panni di David Bowie senza mai cercare di imitarlo ma solamente rendendo omaggio alla sua arte.

Giovedì 12 agosto, Gianfranco Butinar, 80 nostalgia di Califano

Gianfranco Butinar, celebre per la lunga collaborazione con la Gialappa’s Band e le moltissime partecipazioni sui canali televisivi Rai, oltre che su Radio2 e Radio Deejay. Abilissimo imitatore e profondo amante della poesia e della musica di Franco Califano, porterà sulla scena l’anima agrodolce del “Califfo”.

www.marenianonsolomare.it)

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Ripartire dalla lirica

Una serata dedicata alla lirica quella di venerdì 23 luglio: a Crespina l’Associazione Community News organizza un Gran Galà lirico con le musiche dei più grandi compositori, le voci di cantanti d’eccezion, le esibizioni di grandi musicisti e un omaggio a Ennio Morricone.

Si preannuncia davvero come una serata di grande musica quella organizzata dal Comune di Crespina Lorenzana il 23 luglio, alle ore 21.15, in Piazza Cesare Battisti a Crespina. Gli ingredienti ci sono tutti a partire dai protagonisti, di qualità assoluta, fra i più apprezzati a livello internazionale.

I tre cantanti Maria Luigia Borsi, Antonello Palombi e Giuseppe Altomare, si alterneranno e duetteranno proponendo un repertorio di arie tratte dai capolavori dei grandi della lirica, Giacomo Puccini, Giuseppe Verdi, Wolfgang Amadeus Mozart e Ruggero Leoncavallo. Grazie invece alla presenza di due straordinari musicisti quali Brad Repp e Roberto Barrali potremo ascoltare i momenti più belli ed emozionanti delle Quattro stagioni di Antonio Vivaldi.

Non può mancare un omaggio al maestro Ennio Morricone, ormai annoverato di diritto fra i grandi musicisti della nostra storia. Gli artisti, forti di un vastissimo repertorio, promettono altre sorprese.

“È il primo importante evento che l’amministrazione organizza dopo il difficile periodo che tutti abbiamo attraversato a causa della pandemia – dichiara il Sindaco di Crespina Lorenzana Thomas D’Addona – e siamo onorati di poterlo realizzare con artisti di rilievo internazionale come quelli che ospitiamo; vuole essere un’occasione per riunire la comunità, per ritrovare un momento di socialità, accompagnato dalle più belle arie del repertorio lirico che non sono solo intrattenimento, ma un vero patrimonio culturale del nostro Paese”.

I PROTAGONISTI

Maria Luigia Borsi, soprano protagonista di opere mozartiane, verdiane e pucciniane su importanti palcoscenici italiani, asiatici, europei e americani, è una raffinata interprete dal timbro inconfondibile. Ha avuto l‟onore di essere protagonista, con Andrea Bocelli e con l‟orchestra e il coro del Teatro alla Scala, del concerto inaugurale dell‟Expo 2015 in Piazza del Duomo a Milano, trasmesso in mondovisione. È apparsa in prestigiosi teatri come il Teatro La Fenice di Venezia, per la storica riapertura, nel ruolo di Violetta ne La Traviata diretta da Lorin Maazel. Ha collaborato con altri celebri direttori d’orchestra, fra i quali Riccardo Muti e Zubin Mehta.

Antonello Palombi, tenore, ha tenuto concerti in tutto il mondo in opere come Carmen, Nabucco, Don Carlo, Aida, Tosca, Fedora, Norma, Turandot, La Fanciulla del West, Tabarro, Manon Lescaut, Forza del Destino, Samson et Dalila, Pagliacci, Otello, Andrea Chenier, Trovatore e L’Africaine. Molto conosciuto e apprezzato negli USA, tra Los Angeles, San Diego, Seattle, San Francisco, ha cantato per anni al Metropolitan Opera di New York.

Giuseppe Altomare, baritono, reduce da un vero trionfo nel suo debutto al Teatro Bellas Artes di Città del Messico nel difficilissimo ruolo di Jago in Otello e magistrale interpretazione di Rigoletto, nel debutto presso la Seattle Opera, come anche nel debutto alla Komischeoper di Berlino nel ruolo di Germont ne La Traviata.

Brad Repp, violista americano dalla personalità poliedrica che, a seconda dell’umore, suona un prestigioso violino di Testore del 1736 e un violino di Ferdinando Galimberti del 1973, da violino solista ha calcato palcoscenici internazionali, ha accompagnato José Carreras, Andrea Bocelli, è conosciuto per la sua esecuzione de Le Quattro stagioni di Vivaldi. Componente del Duo Baldo (Festival di Salisburgo e sold out al Concert Hall di Pechino e al National Concert Hall di Taipei), sarà in tournée nel 2022 in USA con oltre 30 date.

Roberto Barrali, pianista, maestro collaboratore, direttore d’orchestra, ha al suo attivo un’intensa attività concertistica come Maestro Accompagnatore di cantanti lirici e solista, in Italia e all’estero; ha collaborato come pianista accompagnatore con importanti fondazioni teatrali ed enti lirici, esibendosi in prestigiose location. Ha accompagnato spesso il soprano Katia Ricciarelli ed è Maestro Accompagnatore al teatro NCPA di Pechino.

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

A tutto folk

Dal 14 al 18 Luglio torna il Pisa Folk festival con la sua edizione numero 19, ma la stessa voglia di calarci in un’atmosfera unica, fra musica incontri e buon cibo al Giardino Scotto, Arno vivo e nel nuovo spazio del Giardino di via la Nunziatina.

14 LUGLIO 2021
INCONTRI

ore 21:30, Location: Giardino La Nunziatina 

Conversazioni intorno al Sud:
A SUD DELLA MUSICA
la voce libera di Giovanna Marini.
con: Giovanna Marini,
Introduce:
Antonio Fanelli (Università La Sapienza di Roma e Istituto Ernesto de Martino)
e Antonio Capellupo (Cineclub Arsenale). 

Musicista, intellettuale militante e curiosa Giovanna Marini si muove da più di cinquant’anni sulla scena della musica popolare italiana. Il repertorio regionale del tacco d’Italia viene esplorato dalla cantautrice in tutte le sue espressioni con attenzione e passione. Dai canti di passione a quelli di lavoro, dal Lamento per la morte di Pasolini a I Treni per Reggio Calabria, dalle collaborazioni con i più grandi autori e cantori del sud Italia, la Marini incarna la figura totalizzante della pasionaria che si spende con inesauribile energia nella ricerca sui canti e sulla cultura popolare.

A Sud della Musica é il viaggio verso sud di Giovanna, un viaggio che non é solo fisico ma anche spirituale e simbolico. Il Sud é quel luogo dove il travaglio é più duro e la malinconia é più grande ma rimane comunque quel Luogo dove soffrire è qualcosa di più dolce, dove vivere costa meno al pensiero, e dove è possibile chiudere gli occhi e addormentarsi al sole e svegliarsi senza dover pensare a responsabilità sociali né al giorno del mese o della settimana che è oggi.
Iniziativa a cura di Ass. Ritmi Meridiani, in collaborazione con Cineclub Arsenale e realizzata con il contributo del DSU Toscana 

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti nel rispetto delle normative vigenti. 

15 LUGLIO 2021
FOOD

ore 19:30, Location: DUENDE

Degustazioni Popolari

Degustazioni eno-gastronomiche a tema regionale.

16 LUGLIO 2021
MUSICA

ore 21:15, Location: Giardino Scotto

SOPRA I TETTI DI FIRENZE
omaggio a Caterina Bueno 
con Riccardo Tesi, Maurizio Geri e Giuditta Scorcelletti

Riccardo Tesi e Maurizio Geri iniziano entrambi, in tempi diversi, la loro carriera di musicisti nei gruppi di Caterina Bueno, cantante ed epica ricercatrice della musica popolare toscana. Ambedue pistoiesi, incrociano ben presto le loro strade, dando vita a Banditaliana, uno dei gruppi guida della world music italiana, che nei trent’anni della sua esistenza ha suonato in ogni parte del mondo. Nel 2010, a tre anni dalla scomparsa di Caterina, i due hanno reso un sentito omaggio a questa grande artista con un disco “Sopra I tetti di Firenze”, in cui rileggono alcune delle pagine più belle del suo repertorio. Per l’occasione di questo concerto invitano Giuditta Scorcelletti, una delle voci più belle ed interessanti della nuova scena folk Toscana.Acquista i biglietti qui

17 LUGLIO 2021
INCONTRI

ore 19:00, Location: ARNO VIVO

Conversazioni intorno al Sud:
IL TARANTISMO MEDITERRANEO

Presentazione del libro il Tarantismo Mediterraneo, di Vincenzo Santoro.

Dialogano con l’autore:
Caterina Di Pasquale (Università di Pisa) 
e Ahmed Daoud (storico e ricercatore “indipendente”). 

A sessant’anni dalla pubblicazione della celebre monografia che Ernesto de Martino dedicò al fenomeno, nel confronto con le acquisizioni delle ricerche più recenti, il volume intende tracciare i confini di una cartografia storica del tarantismo mediterraneo, perché è proprio sulle rive di questo mare antico, e in particolare sulle sponde occidentali, che tale “istituto culturale” sembra avere la sua prevalente area di diffusione, secondo un movimento che si realizza a partire dal XVII secolo, coinvolgendo, dalle origini pugliesi, tutto il Sud d’Italia, le grandi Isole e la Spagna.

Un viaggio affascinante lungo le coste di un mare che si conferma elemento di connessione e propagazione di culture. Una rete rituale mediterranea che dal tarantismo eclettico delle fonti antiche giunge alla formazione di uno stereotipo etnico, attraversando l’esteso interesse che il morso della tarantola e i suoi effetti sorprendenti hanno suscitato e continuano a produrre: particolare ed esemplare caso della risposta dell’uomo ai continui accidenti che la natura gli procura.

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti nel rispetto delle normative vigenti. 

Iniziativa in collaborazione con Ass. Ritmi Meridiani, Itinerarti, Arno Vivo. 

Realizzata con il contributo del DSU Toscana 

INCONTRI

ore 21:15, Location: Giardino Scotto

DANTE NEI DIALETTI: Paolo e Francesca
a cura de Le letture della Normale in collaborazione con I Sacchi di Sabbia. 

a seguire:

MUSICA
LA BANDADANTE
Ambrogio Sparagna e Solisti dell’Orchestra Popolare Italiana

Un omaggio a Dante e al suo percorso d’amore e di mistero utilizzando nel concerto le terzine della sua poesia e cantandole nello stile della tradizione popolare degli Appennini. Il repertorio è costituito da brani originali di Ambrogio Sparagna ispirati ad alcuni dei passi più celebri e meno noti della Divina Commedia.

Si canta di Ulisse, di Paolo e Francesca, di Cacciaguida e del Conte Ugolino. In scena gli strumenti musicali della tradizione – organetto, flauti pastorali, ghironda, conchiglia, corni e le voci armoniose dell’ensemble per ricreare l’atmosfera sonora di un’aia o di un focolare contadino, di una festa campestre o di un incontro durante la transumanza. Dante è lì, in questi momenti conviviali come testimone delle umane vicende e ispiratore dell’arte popolare. Sparagna riporta al centro della scena un protagonista assoluto della cultura italiana e i tanti poeti e cantori contadini che hanno fatto di musica e poesia il loro viaggio nel mondo.

Iniziativa in collaborazione con The Thing Promozione EventiAcquista i biglietti qui

18 LUGLIO 2021
MUSICA

ore 21:15, Location: Giardino Scotto

ANTONIO CASTRIGNANÒ con Taranta Sounds 

Antonio Castrignanò, musicista, compositore e autore salentino. Ha suonato e collaborato con molti artisti della scena musicale italiana e internazionale. E’ divenuto negli anni artista di riferimento e volto noto della riscoperta tradizione musicale del salento esibendosi su palchi e festival di grande prestigio. E, inoltre, dal 2003, la voce e il tamburo della Notte della Taranta. Per ragioni anagrafiche, geografiche e familiari, antonio castrignanò è entrato a far parte della musica e cultura popolare salentina in giovane eta’ (Canzoniere di terra d’otranto – Canzoniere grecanico salentino – Aramirè) ma il suo percorso artistico, anziché confondersi con quel fenomeno che gli cresceva affianco, ha finito per tratteggiarne gli sviluppi e segnare una svolta nell’inflazionata febbre della pizzica che ormai contagia il salento e si dirige ben oltre i confini nazionali.

Con l’orecchio attento agli stilemi del passato e la curiosità di chi vuole vivere la contemporaneità accettandone le sfide, sperimenta la tensione espressiva che si muove tra queste due direttive per costruire un repertorio del tutto personale, spesso connotato da composizioni autografe. Collabora con il coreografo francese jaen christophe maillot e “Les ballets de Montecarlo” per il balletto-spettacolo “Core Meu” in scena al Grimaldi Forum di Monaco (2019 – 2020) e per la “F(ê)aites de la danse 2017” che riscuotono enorme successo di pubblico e critica. Ad accompagnare Castrignanò l’ensemble salentino Taranta Sounds, composto da straordinari musicisti: Rocco Nigro alla fisarmonica, Luigi Marra al violino, Maurizio Pellizzari alle chitarre, Davide Chiarelli alla batteria. Ingegnere del suono Guglielmo Dimidri.

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

La musica, la strada, il tramonto e noi

Il Musicastrada Festival ci regala da sempre artisti incredibili, luoghi da guardare con occhi nuovi, emozioni autentiche. L’edizione 2021 Tuscany Music Sunset promette di mettere il tramonto sullo sfondo di ciascuno degli appuntamenti dal 14 luglio all’8 agosto, in giro per il nostro territorio.

Da Bobo Rondelli a Cristina Donà; da Francesco Bottai, Nico Gori e Andrea Kaemmerle a Mono Ovadia; dalla Baro Drom Orkestar a Peppe Servillo, Girotto e Mangialavite.

Anche quest’anno suoni colori e panorami si fonderanno ad ogni appuntamento del festival Musicastrada: negli scenari più suggestivi della nostra regione questa edizione Tuscany Music Sunset ci dà appuntamento alle 19.45 per poter avere il tramonto come sfondo di ogni performance. Ma resta ben inteso che la magia inizia molto prima e finisce molto dopo la performance: come sempre il bello sarà, anche, scoprire i tanti eventi di degustazione di prodotti toscani per i momenti che precedono i concerti e approfittare dei consigli su cosa fare subito dopo i live.

CRISTINA DONÀ 14 luglio Loc. Villa Pacini Battaglia – Bientina
FRANCESCO BOTTAI, NICO GORI E ANDREA KAEMMERLE in “URGEnte Ripartire” 15 luglio Loc. Villa Pacini Battaglia – Bientina
MIRAMAR Frankie Chavez & Peixe 21 luglio Piazza Villanova del Camì – Calcinaia
CECILIA22 luglio Ex Cinema Pacini – Castelfranco di Sotto
DON ANTONIO in “La Bella Stagione” 23 luglio Palazzo Pretorio – Vicopisano
MONI OVADIA in “Rotte Mediterranee” 24 luglio Biblioteca Peppino Impastato – Cascina
BOBO RONDELLI in “Cuore Libero” 25 luglio Torre di San Matteo – Montopoli in Val d’Arno
MARA REDEGHIERI in “Futura Umanità” 27 luglio Circolo 1º maggio – Buti
DAVIDE SHORTY & STRANIERO BAND  In apertura: Giulia Pratelli 28 luglio Pieve di San Martino – Palaia
ROBERTO ANGELINI 29 luglio Certosa di Calci – Calci
RAIZ & RADICANTO 30 luglio Santuario della Madonna di Ripaia – loc. Treggiaia, Pontedera
MARGHERITA VICARIO 31 luglio Torre di Federico II – San Miniato
ARIANNA PORCELLI SAFONOV in “Omeophonie” 1 agosto Loc. Montecastelli Pisano – Castelnuovo Val di Cecina
LOVESICK DUO 4 agosto Piazza della Chiesa – Monteverdi Marittimo
BARO DROM ORKESTAR 5 agosto Piazza della Chiesa – Chianni
PEPPE SERVILLO, GIROTTO E MANGALAVITE in “L’anno che verrà” – Canzoni di Dalla 7 agosto Rocca Sillana – Pomarance
PEPPE SERVILLO, GIROTTO E MANGALAVITE in “L’anno che verrà” – Canzoni di Dalla 8 agosto Rocca Sillana – Pomarance

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Di libri, di giornalismo e di musica

Walter Veltroni martedì 22, Marcello Veneziani giovedì 24, la musica degli ultimi 50 anni raccontata e suonata da Sergio Mascagni venerdì 25: continuano gli appuntamenti del Pisa Scotto Festival che, nel frattempo, non si dimentica dei bimbi. E ospita Bocelli.

Un appuntamento al giorno anche per questa settimana al Giardino Scotto con il programma del Pisa Scotto Festival. Martedì 22 giugno il protagonista sarà Walter Veltroni per presentare Il caso Moro e la Prima Repubblica, mentre il giorno successivo lo spazio sarà dedicato ai bambini con Il ventriloquo pupazziere con Nicola Pesaresi. Giovedì 24 sarà Marcello Veneziani a presentare La leggenda di Fiore, e a seguire la Fondazione Arpa presentare un ricordo di Franco Mosca, con la partecipazione del presidente onorario Andrea Bocelli. Infine, venerdì 25 giugno si parlerà di musica e del passaggio dal vinile al digitale con Sergio Mascagni.

www.teatrodipisa.pi.it

Martedì 22 giugno (ore 18.00) Walter Veltroni presenta il suo libro “Il caso Moro e la Prima Repubblica” (Solferino). A dialogare con l’autore un interlocutore d’eccezione, lo storico Franco Cardini. Quando e perché è finita la Prima Repubblica? Per rispondere a questa domanda Veltroni ricostruisce un intero, travagliato, capitolo della nostra storia a partire dal rapimento e dall’uccisione di Aldo Moro, che mette fine al disegno politico più ambizioso del secondo dopoguerra, un’alleanza tra la Dc di Zaccagnini e il Pci di Berlinguer, e apre una crisi che forse non si è mai chiusa. L’autore riavvolge il filo della memoria nazionale attraverso eventi e ricordi vissuti da se stesso e dai protagonisti dell’epoca: intreccia così le testimonianze di Virginio Rognoni, Claudio Martelli, Emma Bonino, Beppe Pisanu, Claudio Signorile, Rino Formica, Aldo Tortorella, Achille Occhetto, Mario Segni, ma ritrova anche una rivelatrice intervista al brigatista Prospero Gallinari, carceriere dello statista democristiano assassinato. Un’inchiesta nel nostro passato che illustra fatti, personaggi, versioni inedite e interpretazioni politiche riportando alla luce l’eredità di un disegno infranto che ancora grava sull’Italia di oggi. 

Ad accompagnare la serata con il suo violino il musicista Emanuele Parrini.

Info e prenotazioni: https://www.teatrodipisa.pi.it/scotto-festival/934-walter-veltroni-il-caso-moro-e-la-prima-repubblica/event_details

Mercoledì 23 giugno (ore 18.00) appuntamento con il programma di “Bambini allo Scotto”. Nell’area teatro, andrà in scena lo spettacolo “Il ventriloquo pupazziere” con Nicola Pesaresi. “Ciao, sono Nicola e sono una coppia comica. In due formiamo un trio di quattro personaggi, tutti e cinque pronti a portare risate e un pizzico di follia”, così Nicola presenta se stesso e il proprio spettacolo. Nicole è un ventriloquo, ovvero un attore del verbo, che dal suo mondo di voci e figure è in grado di costruirti suggestioni e incanti, sempre in bilico fra il reale e il possibile.

Info e prenotazioni: https://www.teatrodipisa.pi.it/scotto-festival/935-il-ventriloquo/event_details

Giovedì 24 giugno (ore 18.00) Marcello Veneziani presenta il suo libro “La Leggenda di Fiore” (Marsilio). Con lui dialogherà il direttore artistico della rassegna, Massimiliano Simoni. L’avventura spirituale di Fiore, figura leggendaria, dalla nascita all’adolescenza, tra la natura e le scoperte dell’anima; poi la fuga da casa, i primi incontri e i primi pensieri; le tracce della religione d’infanzia rimaste anche d’adulto (come baciare il pane avanzato e sgranare il rosario). Il suo viaggio senza ritorno, dall’Isola delle donne al lungo cammino in Oriente, verso la Luce – la tigre cavalcata, gli incontri straordinari, tra cui un ex papa ritiratosi nella foresta – la visione del Fiore d’oro. La svolta della sua vita è segnata da un contagio che lo porta sul punto di morire: restituito alla vita, in un convento, Fiore decide di dedicarla a un compito e a una ricerca. Nomen omen, Fiore risale a Gioacchino da Fiore, l’eremita dei sette sigilli che annunciò l’avvento dell’età dello Spirito Santo: ebbe in custodia il suo libro segreto che si riteneva perduto. Un romanzo spirituale, tra Zarathustra e Siddhartha, in tempi e luoghi indefiniti, dedicato alla vita e al pensiero di un asceta gioioso. Ad accompagnare la serata con il suo violino il musicista Emanuele Parrini.

Info e prenotazioni: https://www.teatrodipisa.pi.it/scotto-festival/936-marcello-veneziani-la-leggenda-di-fiore/event_details

A seguire (ore 20.30) si svolgerà “Arpa d’estate”, dove l’arte, la musica e la solidarietà saranno protagoniste con una serata organizzata e promossa dalla Fondazione Arpa, un’organizzazione non lucrativa di utilità sociale, nata nel 1992 da una iniziativa del professor Franco Mosca, all’epoca direttore della Divisione di chirurgia generale e trapianti dell’Università di Pisa, per promuovere la ricerca e la formazione nei vari campi della sanità. L’evento è dedicato proprio al ricordo del professor Franco Mosca: con la direzione artistica di Renato Raimo, attore, regista e autore pisano, andranno in scena le Stelle di Arpa, con la partecipazione straordinaria del presidente onorario, il maestro Andrea Bocelli. Una serata di grandi emozioni, musica, arte, ma anche di solidarietà poiché verrà promossa dalla Fondazione una raccolta fondi, destinati alla ricerca.

Venerdì 25 giugno (ore 18.00) Sergio Mascagni presenterà il suo talk show musicale “Dal Vinile al Digitale. La Musica sta andando a male”. Si tratta di una serata raccontata suonata e cantata, analisi di un cinquantennio di canzoni italiane perché l’argomento è a tutti senz’altro caro, ma anche per conoscere meglio noi stessi attraverso le canzoni che ci hanno accompagnato, tra gioie e dolori, lungo un percorso esistenziale non sempre facile. In 50 anni di musica, sono cambiati gli strumenti di riproduzione: dal vinile analogico all’mp3 digitale. Il nostro percorso, nel modo di proporsi all’ascolto della musica, è in continua evoluzione. Di conseguenza, anche la musica è cambiata come sono cambiate le nostre abitudini: nel muoversi nel parlare e nel mangiare. Storia di un costume sociale attraverso la “musica leggera” che poi tanto leggera non è mai stata. Mascagni interagirà con il pubblico attraverso una scaletta musicale con le canzoni (e gli autori) che hanno scandito i minuti, le ore, i mesi, gli anni della nostra vita, da “Cuore matto” a “Bocca di rosa”, da “Eternità” a “Bandiera bianca” o a “La cura”.

Info e prenotazioni: https://www.teatrodipisa.pi.it/scotto-festival/938-sergio-mascagni/event_details

Sempre venerdì 25 (ore 17.30) nell’ambito del programma parallelo dedicato ai bambini si terrà nello spazio dedicato lo spettacolo di magia “Abracadabra” con i “Senza Nome”., con i suoi divertentissimi spettacoli di magia, non mancheranno sorprese, lezioni di magia per giovani e promettenti maghi che potranno assistere il mago durante lo spettacolo e come gran finale un pallone gigante “divorerà” il mago e lo farà volare via e solo i bambini potranno salvarlo con la parola magica che grandi e piccino conoscono “abracadabra”.

Info e prenotazioni: https://www.teatrodipisa.pi.it/scotto-festival/939-abracadabra/event_details

Pisa Scotto Festival

Il programma

Martedì 22 giugno ore 18:30 – Walter Veltroni presenta “Il caso Moro e la Prima Repubblica” (Solferino). Dialoga con Franco Cardini.

Giovedì 24 giugno ore 18:00 – Marcello Veneziani presenta “La leggenda di Fiore” (Marsilio). Modera Massimiliano Simoni.

ore 20:30 – “Arpa d’estate”. La Fondazione Arpa ricorda Franco Mosca. Evento musicale e artistico per la raccolta fondi. Partecipa il presidente onorario Maestro Andrea Bocelli. Direzione artistica Renato Raimo.

Venerdì 25 giugno ore 18:00 – Sergio Mascagni presenta “Dal vinile al digitale la musica sta andando a male”. Talk Show Musicale.

Sabato 26 giugno ore 18:00 – “I Pisani più schietti”. Presentazione e degustazione di vini pisani a cura della delegazione storica Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori – FISAR – Pisa. Modera Elisa Bani. (Evento a numero chiuso – 100 posti).

Domenica 27 giugno ore 18:00 – “Il teatro al tempo della pandemia”. Tra drammi, commedie, opere e nuove visioni con Patrizia Paoletti, presidente Fondazione Teatro di Pisa e il maestro Enrico Stinchelli, direttore artistico attività musicali Teatro di Pisa e Silvano Patacca, direttore artistico prosa e danza Teatro di Pisa. Dialoga con Francesca Petrucci.

BIMBI ALLO SCOTTO

Mercoledì 23 giugno – Area Teatro ore 18:00 – “Il ventriloquo”. Spettacolo teatrale per bambini con Nicola Pesaresi.

Venerdì 25 giugno – Area Bambini ore 17:30 – “Abracadabra”. Spettacolo di magia con i “Senza Nome”.

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Un Concerto per San Ranieri

Sabato 19 giugno 2021 alle 21, nella la Chiesa di San Michele in Borgo un concerto d’organo dedicato al nostro Patrono, San Ranieri. Ad esibirsi il maestro Claudiano Pallottini che eseguirà un percorso di musiche bachiane per organo in un evento organizzato dall’Associazione Culturale I Bei Legami e patrocinato dalla Compagnia di San Ranieri di Pisa.

Un’occasione per celebrare San Ranieri, per ascoltare buona musica, per godersi una chiesa bellissima. E per riscoprire il piacere di partecipare ad un concerto, in massima sicurezza, dopo il tempo lunghissimo durante il quale non abbiamo potuto farlo.

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

I Cavalieri della musica

Ecco il calendario ufficiale e completo del Summer Knights 2021, il cartellone che unisce Francesco De Gregori e Loredana Berté, Gianna Nannini e Giorgio Panariello. A inizio Settembre piazza dei Cavalieri ospita i concerti dei più grandi artisti italiani.

Come già annunciato, dal 4 al 9 settembre in piazza dei Cavalieri torna il Summer Knights, il festival che trasforma la piazza del centro in un’arena per ospitare i talenti più brillanti del panorama italiano. Il cartellone ufficiale affianca ai già annunciati Nannini, Panariello e De Gregori la grande Loredana Berté.

“Anche quest’anno – dichiara Sandro Giacomelli, che con Tania Ferri ed Elisabetta De Luca gestisce la LEG Live Emotion Group – proviamo a ripartire con impegno e passione, forti dell’esperienza accumulata durante la scorsa estate quando nonostante il Covid siamo riusciti ad organizzare eventi e rassegne. Gli appuntamenti previsti a settembre in piazza dei Cavalieri si svolgeranno in totale sicurezza: al momento abbiamo previsto la presenza, distanziata e con mascherine, di 1000 spettatori che potranno assistere agli spettacoli dal loro posto a sedere. La rassegna vede protagonisti 4 grandi artisti come Gianna Nannini, Giorgio Panariello, Francesco De Gregori e Loredana Bertè. Quest’ultima ci ha dato l’opportunità di annunciare già oggi,  in anteprima, una data della sua tournée che verrà resa pubblica mercoledì”.

Prevendite. Sono già aperte le prevendite per: Gianna Nannini (4 settembre), Giorgio Panariello (7 settembre), Francesco De Gregori (9 settembre). La prevendita per Loredana Berte (8 settembre) verrà aperta giovedì 10 giugno alle 16..00 online su www.ticketone.it. Infoline 3924308616; www.legsrl.net.

Sabato 04 settembre GIANNA NANNINI in “Piano forte e Gianna Nannini”

GIANNA NANNINI torna finalmente live con uno speciale tour estivo!

Prenderà il via dal 13 luglio 2021 “PIANO FORTE E GIANNA NANNINI – La Differenza”, una serie di concerti che vedrà Gianna Nannini esibirsi in una versione inedita con formazione piano e voce, accompagnata sul palco da un pianista.

GIANNA NANNINI durante la sua lunga carriera ha conquistato generazioni di fan con il suo marchio di fabbrica che unisce dolcezza melodica e trascinante energia. Con la sua presenza scenica unica e un approccio sempre molto diretto, Gianna in questi anni ha conquistato i palchi di tutta Europa, come certificato dagli innumerevoli sold out del recente Hitstory European Tour (2017), ed è considerata il volto femminile del rock per eccellenza!

L’ultimo album di Gianna Nannini, “La differenza” è uscito il 15 novembre 2019, proprio nei giorni del trentesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino, alla quale Gianna Nannini era presente nel 1989: «Dopo la caduta di quel muro, purtroppo ne sono nati molti altri, mentali, e con queste canzoni vorrei abbatterli. Ognuno ha la sua differenza, questo è il bello» ha affermato la rocker, vincitrice del PREMIO TENCO 2019, che ha sempre cantato di libertà e uguaglianza.

Martedì 07 settembre GIORGIO PANARIELLO in “Story”

Il 2020 è stato un anno speciale per Giorgio Panariello che ha compiuto 60 anni e ha pubblicato il romanzo “Io sono mio fratello”, grandissimo successo di pubblico e critica. 

Dopo aver conquistato le platee di tutta Italia accanto agli amici di sempre Carlo Conti e Leonardo Pieraccioni, il comico toscano si prepara a tornare sul palco nell’estate 2021 con un one man show unico dal titolo “Story”.

Tante risate, attualità e grandi classici del suo repertorio: saranno questi gli ingredienti di questo nuovo spettacolo in cui Panariello ripercorre in una veste inedita i 20 anni che lo hanno visto protagonista tra teatro, cinema e televisione.

Mercoledì 08 settembre LOREDANA BERTÈ in concerto

Loredana Bertè è una delle cantautrici più apprezzate dal pubblico italiano.

Sorella minore di Mia Martini, da sempre è stata considerata dalla stampa come il simbolo del rock italiano, sempre in grado di distinguersi grazie alla sua forte personalità e grinta, ma soprattutto alla spiccata dote vocale. Proprio quest’ultima qualità l’ha resa una delle cantautrici più stimate.

La carriera di Loredana Bertè vanta una serie di grandi successi musicali grazie alla composizione di oltre 200 brani, di cui molti scritti e realizzati da lei. Le vendite superano oltre i 7 milioni di dischi che hanno scalato le vette delle classifiche italiane. Fu proprio nell’anno 1982 che Loredana debuttò con il famoso brano Non sono una signora, mentre raggiunse il top delle classiche con gli album BabyBertè.

Loredana, insieme alle sue tre sorelle, è figlia di due insegnanti e ha vissuto un’infanzia difficile, segnata da un rapporto burrascoso con il padre. L’ultimo successo si intitola “Figlia di…” con il quale Loredana ha partecipato come ospita a Sanremo 2021.

Giovedì 09 settembre FRANCESCO DE GREGORI in “De Gregori & Band Live – Greatest Hits”

FRANCESCO DE GREGORI TORNA LIVE. Quest’estate, infatti, sarà in concerto nelle principali location all’aperto della nostra penisola, con “DE GREGORI & BAND LIVE – GREATEST HITS”, tour che, a partire dal mese di luglio, lo vedrà protagonista sui palchi d’Italia per proporre al pubblico le canzoni più famose e significative del suo repertorio. 

La band che accompagnerà De Gregori sul palco è composta da Guido Guglielminetti (basso e contrabasso), Carlo Gaudiello (tastiere), Paolo Giovenchi (chitarre), Alessandro Valle (pedal steel guitar e mandolino), Primiano Di Biase (hammond) e Simone Talone (percussioni).

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Estate in jazz

Torna l’estate, tornano gli appuntamenti con la rassegna Pisa Jazz che scalda l’anima nel fresco delle sere estive al Giardino Scotto. Dal 5 luglio per un mese, da Frida Bollani a Paolo Fresu, da Nico Gori a Franco D’Andrea.

Lug 05 Frida Bollani Magoni

Lug 06 Nico Gori Swing 10tet

Lug 08 Ghost Horse

Lug 08 Gianluca Petrella e Pasquale Mirra

Lug 09 Antonio Sanchez Special Quartet feat. Donny McCaslin, Miguel Zenon & Scott Colley

Lug 10 MAT Alulli Diodati Baron

Lug 10 Roberto Ottaviano Eternal Love Quintet

Lug 11 Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura

Lug 12 Ferdinando Romano “Totem”

Lug 13 Franco D’Andrea / Dave Douglas Quartet

Lug 14 Richard Galliano & Giovanni Guidi

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: