Si torna in piscina

A settembre riapre dopo due anni la piscina comunale di Barbaricina: mentre si ultimano alcuni interventi per migliorarne la funzionalità, tra filtri e lampada uv debatterizzatrice, si pensa già al partenariato tra pubblico e privato per la realizzazione di un nuovo impianto.

 Dopo due anni di sospensione delle attività dovuti al Covid e alla difficoltà gestionali del precedente gestore della struttura, riapre nel mese di settembre la piscina comunale di Pisa a Barbaricina. A seguito del bando pubblicato lo scorso marzo per l’affidamento in concessione dell’impianto, la società ABC Sport Pisa si è aggiudicata la gestione della struttura per due anni ed ha già provveduto, dopo la firma della convenzione con il Comune, ad effettuare alcuni lavori per rendere l’impianto più funzionale. Durante la pausa estiva è stata effettuata la sistemazione di filtri, scambiatori ed altri piccoli interventi che sono in fase di ultimazione. Grande attenzione è stata prestata dalla nuova società, la stessa che già gestisce la piscina del Complesso Marchesi a Cisanello, alla salute delle persone che frequenteranno la piscina, installando anche un impianto trattamento acque per la legionella, indispensabile per adeguarsi alla normativa vigente, e una lampada UV debatterizzatrice per acqua di vasca, che riduce drasticamente le clorammine e garantisce una maggiore sicurezza agli utenti.

“Siamo veramente contenti – dichiara l’assessore agli impianti sportivi Raffaele Latrofa – di restituire questa importante struttura sportiva alla città e poter così far ripartire anche l’attività agonistica che negli ultimi tempi è stata costretta ad usufruire delle piscine dei comuni limitrofi. Quella affidata con il nuovo bando sarà una gestione ponte, che coprirà il lasso di tempo necessario alla costruzione, sempre nell’area del palazzetto dello sport, della nuova piscina che verrà realizzata tramite un partenariato pubblico privato al quale stiamo già lavorando. Dopo il rifacimento della pista di atletica e la sistemazione di tutta l’area del Piazzale dello Sport, a servizio anche di Palazzetto e Tennis Club, vogliamo continuare a investire sui grandi impianti sportivi della città e dotare Pisa di una struttura fondamentale per garantire il futuro del nuoto cittadino.”

La riapertura della piscina è prevista nei giorni tra il 15 e il 20 settembre.

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Verso la Piscina comunale

Assegnata temporaneamente alla società ABC Sport Pisa la piscina comunale di piazzale dello Sport: una gestione di due anni per non lasciare i pisani senza questo punto di riferimento fondamentale per chi ama nuotare. In attesa della realizzazione del nuovo impianto.

Come previsto dal bando di gara pubblicato lo scorso 18 marzo, la gestione della piscina comunale è andata alla società che ha totalizzato un numero di punti maggiore risultati dalla somma dei punteggi relativi all’offerta tecnica e all’offerta economica. A vincere la gara la società sportiva ABC Sport Pisa che, con 80,48, è arrivata prima fra i quattro partecipanti.

“Con questo nuovo affidamento della gestione della piscina comunale – dichiara il sindaco, Michele Conti – riusciamo finalmente a riaprire una struttura sportiva fondamentale della nostra città, dando nuovamente la possibilità ai tanti ragazzi e ragazze che praticano sport come nuoto e pallanuoto di tornare ad allenarsi a Pisa, senza doversi spostare in altre strutture. Nel frattempo stiamo lavorando al progetto per realizzare una nuova piscina comunale, in modo da risolvere definitivamente tutte le criticità attuali e dotare la città di un impianto sportivo moderno e funzionale ai tanti atleti pisani che praticano gli sport acquatici e alle tante persone che ne usufruiscono per benessere e salute personale. Abbiamo appena ristrutturato e inaugurato la vicina pista di atletica, sistemato il piazzale esterno, asfaltato l’anello intorno al Palazzetto dello Sport, che è tornato alla sua capienza massima. Abbiamo investito oltre 1,5 milioni di euro in ristrutturazione di impianti sportivi e continueremo a farlo, perché vogliamo che a Pisa lo sport torni ad essere motivo di orgoglio e di partecipazione”.

Si tratta insomma di una gestione ponte, che coprirà il lasso di tempo necessario alla realizzazione, sempre nell’area del palazzetto dello sport, della nuova piscina: una struttura fondamentale per garantire il futuro del nuoto cittadino che verrà probabilmente realizzata grazie ad un parternariato tra pubblico e privato.

Il nuovo gestore succede alla Canottieri Arno. “Nei mesi scorsi – prosegue Latrofa – il Comune aveva offerto dei ristori per garantire un percorso di continuità con la storica società garantendole, per quanto possibile, il proprio supporto, anche economico. Purtroppo la ASD Canottieri Arno non è stata però più in grado di gestire l’impianto. Abbiamo quindi deciso di pubblicare prontamente un nuovo bando per la gestione, in modo da poter far ripartire il prima possibile l’attività agonistica che negli ultimi tempi era stata dirottata sulle piscine dei comuni limitrofi”.

La SSD ABC Sport, nata nel 2013, i cui soci sono Csi e Uisp di Pisa, Csen, Libertas Pisa, PGS, Endas e IES Basket, gestisce, già da tempo, gli impianti sportivi Signorini del complesso scolastico Marchesi a Cisanello di proprietà provinciale, composti dalla piscina, campo di atletica e due palestre “e può quindi – dichiara Sonia De Falco, presidente dell’ABC Sport Pisa – assicurare continuità e professionalità nella gestione dell’impianto natatorio. La nostra intenzione è quella di ripartire con le attività della piscina comunale dal mese di settembre. Questo per due motivi: il primo è che non c’è ancora una data ufficiale, a livello nazionale, per la riapertura delle piscine al chiuso; il secondo è che dobbiamo realizzare alcuni interventi preliminari previsti dal bando di gara. Nel periodo estivo realizzeremo comunque alcuni eventi utilizzando il giardino e gli spazi esterni, anche per avvicinare più persone possibile alla nostre attività”.

“La struttura – dichiara Alfonso Nardella, presidente Csi Pisa – ha una valenza importante anche dal punto di vista sociale. Il nostro obiettivo è quella di rendela fruibile da tutta la cittadinanza, non solo dagli sportivi”.

“Abbiamo tanta voglia di fare bene – dichiara Alessandra Rossi, presidente della Uisp di Pisa. Ognuno di noi darà il proprio contributo per avvicinare alle nostre attività quante più persone possibili, a partire dai ragazzi delle scuole”.

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: