Al museo, in famiglia

Il Museo delle Navi Antiche di Pisa dedica i fine settimana del mese di ottobre ad una serie di laboratori per i bimbi che impareranno i segreti della navigazione antica aspettando Halloween, mentre i genitori potranno approfittare di visite guidate: cultura in formato famiglia.

A partire da sabato 10 e domenica 11 ottobre il Museo delle Navi Antiche apre a grandi e piccoli con una serie di incontri, sempre nel rispetto delle norme, in totale sicurezza: nei prossimi fine settimana il tema dei laboratori per i bimbi da 6 a 12 anni, a cura di Cooperativa Archeologica, sarà “Rotte da paura: destinazione…Halloween!”.

In vista infatti dell’appuntamento con la notte delle streghe, ormai attesissimo dalle generazioni dei più piccoli, le esperienze proposte ai bimbi, ogni settimana diverse, mentre i grandi si godono la visita guidata delle sale, sarà pensata in attesa della ‘terrificante serata’ del 31 ottobre.

Sarà un’occasione per mettere in pratica le conoscenze acquisite con la scoperta dell’esposizione, rendendo i bambini protagonisti del proprio apprendimento grazie all’unione sinergica fra teoria e pratica e ponendoli al centro di un’esperienza formativa unica, stimolante e coinvolgente. Un’offerta ludico-didattica nel segno della creatività e dell’esplorazione che assume oggi una particolare importanza e significato, dopo il lungo periodo di chiusura dei musei, delle scuole e dei luoghi di aggregazione e incontro.

Il progetto si aggiungerà alle visite previste di norma nel weekend al museo, aperto il venerdì dalle 15.30 alle 18.30 ed il sabato e la domenica dalle 10.30 alle 18.30, con visite guidate programmate alle ore 17.00 il venerdì e alle ore 11.00, 16.00 e 17.00 il sabato e la domenica nel rispetto delle normative di prevenzione del rischio di infezione da Covid-19.

Le attività si svolgeranno all’interno degli ampi spazi degli Arsenali Medicei per un massimo di 7 ragazzi a turno, accompagnati da un responsabile maggiorenne che potrà visitare il museo autonomamente o partecipare alle visite guidate programmate. Tutte le attività saranno realizzate con l’ausilio di kit di materiali individuali preventivamente sanificati; le operazioni di sanificazione ed igienizzazione saranno effettuate più volte durante i laboratori. L’accesso sarà consentito previa misurazione della temperatura corporea e saranno disponibili presidi per l’igienizzazione, garantendo lo svolgimento delle attività in totale sicurezza e nel rispetto delle norme previste per gli istituti e i luoghi della cultura in materia di prevenzione del contagio da Covid 19.

Gusto digitale, a colpi di shaker

Un contest che molto ha di virtuale, perché premia il cocktail ispirato alle connessioni del web e ai 10 anni di IF grazie ai voti espressi con un qr code. Ma anche una sfida tra professionisti che premierà la miscelazione più innovativa sostenendo concretamente un’attività locale.

Mentre sotto le logge di Banchi si inaugura la decima edizione dell’Internet Festival, dall’8 all’11 ottobre, si potrà prendere parte al festival in un modo particolare, in tante diverse location. Anzi locali: i bartender pisani si sfideranno infatti nella creazione di cocktail ispirati al tema #reset e a questa prima decade di IF. Per tutta la durata del festival, si potranno dunque assaggiare le creazioni ideate dai più noti cocktail bar di Pisa e votare, con un qr code, quello che si preferisce; per poi incrociare le dita e aspettare la premiazione di domenica sera al Royal Victoria Hotel.

Ad incrociare le dita per l’esito di questa  Gusto Digitale – Cocktail Competition, decretato da una giuria di esperti oltre che dal voto popolare dei qrcode, saranno anche i proprietari delle attività visto che, oltre alla gloria, c’è in palio anche un contributo concreto, pensato per dare un sollievo a questo tipo di locali che tanto hanno subito il periodo di chiusura forzata.

Distillati artigianali made in Pisa, spezie esotiche a richiamare le connessioni del web, drink futuristi o in grado di richiamare atmosfere del passato, fino al primo ping rimbalzato da Pisa al resto del mondo: miscelazioni diverse per dare sfogo alla creatività di alcuni tra bartender pisani più quotati: Eleven Caffè (piazza Chiara Gambacorti 11), Shaker Bar (via Giovanni da Balduccio 2/1), ViaVai Cafè (via Rigattieri 2), Skyline American Bar (largo Ciro Menotti 8/9), Baribaldi (piazza Garibaldi 8). 

A scatenare la fantasia dei bartender la parola chiave della decima edizione di IF, #Reset, così come il percorso che ha visto Pisa protagonista dello sviluppo della Rete dagli albori ad oggi. Tra i cocktail che sarà possibile degustare e votare per tutta la settimana nei locali pisani Hokety Pokety, drink futurista e dall’aspetto un po’ magico (di qui il nome), con rum, latte di cocco the nero cinese e porto (Eleven Caffè); Old Memories, anticonvenzionale e senza distillati, ma di grande atmosfera, con Biancosarti, Campari (anche in polvere) e liquore di Chinotto Quaglia (Shaker Bar); Old Connection, un Old Fashioned che guarda al futuro, con preparati artigianali, frutta e spezie (ViaVai Cafè); #lookingLABELLAVITA, pensato per staccare la spina al ritmo frenetico dell’esistenza contemporanea mixando whisky scozzese Aerstone Sea Cask 10 anni e liquore giapponese HKB Hong-Kong baijiu, con un tocco vanigliato e una spruzzata di ginger beer (Skyline American Bar); Connessione, con Ginepraio (gin pisano), sour di pompelmo, pepe e tonica all’angostura, a ricordare il primo segnale di Internet che da Pisa ha incontrato il mondo (Baribaldi). 

La giuria tecnica sarà costituita da Federico Bellanca, specialista in marketing del settore beverage, nonché corrispondente per diverse testate italiane ed estere, attivo nell’organizzazione di Florence Cocktail Week e conduttore di “Chiacchiere da Bar” su Wine Tv; Marco Marchino Macelloni, bartender e titolare del Franklin ’33 a Lucca, ad oggi considerato uno dei migliori cocktail bar d’Italia; Alessandro Ciampi, capo barman al Royal Victoria Hotel di Pisa, dove si occupa anche dell’area eventi. 

La premiazione avverrà domenica 11 ottobre alle ore 19 al Royal Victoria Hotel, con un aperitivo ispirato allo storico hotel di Pisa: la partecipazione all’evento è gratuita, ma su prenotazione al link:https://www.eventbrite.it/e/biglietti-premiazione-di-reset-gusto-digitale-cocktail-competition-123044807331?utm-medium=discovery&utm-campaign=social&utm-content=attendeeshare&aff=escb&utm-source=cp&utm-term=listing.

Pisa Half Marathon ai blocchi di partenza

Domenica 11 ottobre torna la mezza maratona che si corre per le vie della città: mentre gli atleti rifiniscono l’allenamento ripassando il percorso, gli altri si districano tra modifiche al traffico e strade alternative. In attesa di un evento che è comunque un segnale di normalità.

Domenica 11 ottobre, dalle 9 alle 12.30, si svolgerà la quattordicesima edizione della Pisa Half Marathon che prevede la partecipazione di duemila atleti. La manifestazione, organizzata dall’associazione sportiva Leaning Tower Runners in collaborazione con l’associazione Per Donare la Vita onlus, promuove la donazione degli organi e dei tessuti a scopo di trapianto, sostenendo le famiglie delle persone sottoposte a trapianti. 

“A luglio abbiamo ritenuto ci fossero le condizioni per far svolgere in sicurezza la manifestazione e abbiamo deciso di farla – spiega Ugo Boggi dell’organizzazione -. Siamo contenti se possiamo dare un segnale di ripartenza alla città, anche se non è questo il nostro scopo. Il nostro contributo non sarà considerevole ma simbolicamente pensiamo che possa essere importante”. 

E mentre il sindaco ringrazia gli organizzatori per aver voluto accettare una sfida quest’anno più difficile che mai, ma convinto che “dobbiamo impegnarci per rendere vive le nostre città senza farle piombare in un lockdown perpetuo che rischierebbe di mettere in crisi tutte le attività”, il presidente del Consiglio Comunale Alessandro Gennai aggiunge che “la Mezza Maratona in programma domenica prossima è la dimostrazione che nel rispetto delle regole e grazie alla determinazione degli organizzatori è possibile creare iniziative di questo genere, anche nel momento difficile post-lockdown in cui ci troviamo, e mandare un segnale di ritorno alla normalità”.

Il percorso di gara

Partenze (ore 9.00 – 9.30 – 10.00 – 10.30) da via C. Matilde – viale delle Cascine – attraversamento Aurelia – San Rossore – Sterpaia -via Aquile randagie – via delle Lenze – via Perin del Vaga – via Vecelio – via dell’Argine – via Gentile da Fabriano – ponte del Cep – via 2 Settembre – via Conte Fazio – Porta a Mare – L.no Sonnino – L.no Gambacorti – via Mazzini – via D’Azeglio – piazza Vittorio Emanuele II –via B. Croce – piazza Toniolo – via Bovio – L.no Galilei – Ponte di Mezzo – L.no Pacinotti – via Curtatone e Montanara – via S. Frediano – piazza dei Cavalieri – via Consoli del Mare – via Carducci – via Fedeli – via C. Maffi – via Camozzo – piazza Arcivescovado – piazza Duomo.

Variante percorso 10 km: da viale delle Cascine svolta su via del Capannone fino a via delle Lenze, a seguire stesso percorso fino a Lungarno Gambacorti, svolta a sinistra sul Ponte di Mezzo, a seguire stesso percorso fino all’arrivo.

Modifiche al traffico e alla sosta

Sabato 10 ottobre, dalle ore 15.00 alle ore 18.00, istituzione del divieto di transito veicolare su via C. Matilde, tratto da via Piave a via Pietrasantina, ad eccezione del servizio di trasporto pubblico locale, mezzi dell’organizzazione e veicoli di Polizia e Soccorso.

Domenica 11 ottobre

Provvedimenti alla sosta: dalle ore 04.00 alle ore 13.30, istituzione del divieto di sosta con rimozione coatta, nelle seguenti strade: via Nino Pisano, via A. Moro nel tratto da via R. Sardo a via di Balduccio, limitatamente ai primi e ultimi 20 metri su ambo i lati, via R. Sardo, via di Balduccio, via Porta a Mare (lato Ovest), via C. Fazio, via Stampace , via Curtatone e Montanara , via S. Frediano, via Consoli del Mare , via Canto del Nicchio, Lungarno Sonnino, via C. Maffi , via Carducci, via Fedeli, piazza Arcivescovado.

Provvedimenti di modifica e chiusura al traffico veicolare: dalle ore 06.00 alle ore 12.00, istituzione del divieto di transito veicolare su via C. Matilde, tratto da via Bianchi a via Pietrasantina. Dalle ore 09.00 alle ore 11.30, istituzione del divieto di transito veicolare nelle seguenti strade: viale delle Cascine, tratto da via Pietrasantina a S. Rossore, via del Capannone. Dalle 07.15 alle 13.30: Inversione del senso unico di marcia in via Nino Pisano con nuova direzione da via C. Fazio a via Aurelia. Dalle 07.15 alle 13.30 istituzione del senso unico di marcia in via Conte Fazio da via di Balduccio a via N. Pisano .

In questa fase il percorso consentito per l’ingresso in città dalla via Aurelia sarà: via C. Fazio (scuole), via R. Sardo a dx, via A. Moro, via G. di Balduccio.

Dalle 08.30 alle 13.30: inversione del senso unico di marcia in via Stampace, con nuova direzione da via Zerboglio  a via Porta a Mare. Dalle 09.00 alle 13.30: obbligo a destra per chi esce da via Don Gaetano Boschi. Dalle 09.00 alle 13.30: chiusura al traffico veicolare di via S. Lorenzo, tratto da via S. Cecilia a via Carducci e obbligo a destra all’intersezione via S. Lorenzo piazza Martiri della Libertà verso quest’ultima, eccetto diretti in via S. Cecilia. Dalle 09.00 alle 13.30: obbligo a sinistra all’intersezione Lungarno Galilei– piazza XX Settembre verso Corso Italia abolendo l’area pedonale su quest’ultima. Obbligo a destra  verso via del Cottolengo e attraversamento obbligatorio fino a via Mazzini direzione piazza S. Antonio seguendo le indicazioni del personale presente sul posto.  Dalle 09.00 alle 13.30, percorso obbligatorio per chi esce da via delle Belle Donne: Obbligo a destra  percorrendo contro senso il Lungarno , obbligo a destra  verso via Toselli , Corso Italia fino a via del Cottolengo. Dalle 08.30 alle 13.30: inversione del senso di marcia di via Crispi da via Lavagna a via S. Paolo e obbligo a sinistra all’uscita di quest’ultima. Dalle ore 09.00 alle ore 13.30, istituzione del divieto di transito veicolare nelle seguenti strade: via delle Lenze, via Perin del Vaga, via Vecelio, via dell’Argine, via G. Da Fabriano, Ponte del Cep, via II Settembre, Via Porta a Mare , Ponte della Cittadella , L.no Sonnino, Via Mazzini, Via D’Azeglio, Via B. Croce, Piazza Toniolo, Via  Bovio, L.no Galilei, Ponte di Mezzo, L.no Gambacorti, L.no Pacinotti, (eccetto corsia Nord in uscita da Via S. Maria con obbligo a destra verso il Ponte Solferino), Ponte Solferino, Via Curtatone e Montanara, Via S. Frediano, Piazza dei Cavalieri, Via Consoli del Mare, Via Carducci, Via Camozzo, Via S. Antonio, da Via San Paolo a Lungarno Gambacorti.Via D’annunzio da via Deodato Orlandi al Ponte del Cep( eccetto residenti e mezzi di soccorso). 

L’intersezione tra via C.Matilde – Cascine – Pietrasantina – Cammeo e l’intersezione Aurelia- Cascine, saranno interdette al traffico veicolate per il tempo necessario al passaggio dei concorrenti.

Se internet e i libri si prendono per mano

Nell’era digitale raccontata dall’Internet Festival dall’8 all’11 ottobre, la letteratura non è un’antagonista: Book(e)book è un festival nel festival in cui si parlerà di podcast, odio in rete, guide per bimbi e genitori sull’uso dello smartphone, manuali per riconoscere i bugiardi online. E tanto altro.

Appuntamenti con gli autori, con il sociologo Derrick De Kerckhove, l’art director delle principali case editrici italiane Riccardo Falcinelli, il giornalista Damiano Crognali, l’esperta dei bookinfluencer Giovanna Burzio, riflessioni sul fenomeno dei bookinfluencer, l’evoluzione del podcast, gli odiatori online e gli account fake, fino all’educazione allo smartphone per bambini. E’ ricco il carnet di appuntamenti di Book(e)book, la serie di incontri dal vivo e online nell’ambito di Internet Festival, la rassegna dedicata alla Rete e ai suoi protagonisti, la cui decima edizione dal titolo #Reset si terrà a Pisa dall’8 all’11 ottobre. Un festival nel festival per esplorare la letteratura al tempo del digitale, organizzato in collaborazione con le librerie cittadine Libreria Gli Anni in Tasca al Royal Victoria Hotel, Libreria Feltrinelli e Libreria Ghibellina che ospiteranno alcuni degli eventi.

Tutti gli incontri sono a ingresso libero ma per la limitata capacità delle location e nel rispetto delle normative di sicurezza per contrastare l’emergenza sanitaria è consigliata la prenotazione su www.internetfestival.it. Le presentazioni potranno essere seguite anche in diretta streaming sui canali Youtube e Facebook di #IF2020

IL PROGRAMMA

Giovedì 8 appuntamento con il giornalista Damiano Crognali sul suo Podcast. Il nuovo Rinascimento dell’audio (ROI Edizioni) sul successo delle storie da ascoltare, formato tra i più fruiti del panorama digitale. L’incontro, realizzato in collaborazione con la Libreria Feltrinelli, sarà moderato da Claudia Vago (ore 17). Venerdì 9 apertura dedicata ai piccoli e alle famiglie con due appuntamenti a cura della Libreria Gli Anni in Tasca moderati da Gianluca Testa al Royal Victoria Hotel (Lungarno Pacinotti 12). Si parte con Ezio Gensini e Leonardo Santoli, curatori di Giocattoli rotti, saggio che raccoglie i contributi di giornalisti, accademici, artisti, blogger e giuristi, sul tema dell’infanzia negata (ore 17); seguirà Voglio il cellulare! Quando? Quanto? Come? Tutte le risposte (Mondadori) di Giuseppe Lavenia, manuale che mette a confronto figli e genitori sull’utilizzo dello smartphone (ore 18.30). Grande attesa, poi, per l’incontro a cura della Libreria Feltrinelli con Derrick De Kerckhove al Cinema Arsenale (ore 21, vicolo Scaramucci 2). Il sociologo converserà con Claudia Attimonelli Vincenzo Susca sul loro Un oscuro riflettere. Black Mirror e l’aurora digitale (Mimesis Edizioni), volume che prende spunto dalla celebre serie tv di Netflix per analizzare le criticità di una società sempre più digitalizzata.

Sabato 10 Nel pomeriggio tornano gli eventi in presenza, questa volta alla Libreria Ghibellina (Borgo Stretto, 37). Si parte con Viola Bachini e Maurizio Tesconi, autori di Fake People. Storie di Social Bot e Bugiardi Digitali (Codice) affiancati da Daniele Gambetta, sul variegato universo fake, dalle news ai profili fino ai programmi automatici (ore 16.30). A seguire, Riccardo Falcinelli, art director delle principali case editrici italiane tra cui Einaudi, Laterza, Zanichelli, sarà intervistato da Matteo Pelliti. Al centro della il volume appena pubblicato su Einaudi Figure. Come funzionano le immagini dal Rinascimento a Instagram un excursus sull’evoluzione delle arti visive dalle botteghe quattrocentesche ai social network (ore 18).

Domenica 11 la rassegna si concluderà alla Libreria Ghibellina. Nel pomeriggio, l’esperta di editoria Giovanna Burzio farà il punto sulle community letterarie online con il suo Bookinfluencer. Chi parla di libri e come trovarli (La Corte), guida che raccoglie oltre 250 tra profili, testimonianze e interviste per mappare il fenomeno dei blogger di libri. Assieme a lei, interverranno le bookstagrammer Sara Fenili e Federica Marsili (ore 16.30). Chiuderà la giornata la conversazione tra il filosofo Bruno Mastroianni e Matteo Pelliti su Litigando si impara. Disinnescare l’odio online con la disputa felice (Franco Cesati Editore) manuale sulla gestione consapevole della tendenza a litigare (ore 18).

PER PROSEGUIRE IL VIAGGIO. Due gli appuntamenti da segnalare nel mese di ottobre, entrambi in calendario venerdì 23. Il primo, alla Libreria Gli Anni In Tasca al Royal Victoria Hotel, è la presentazione del romanzo per ragazzi di Luigi Ballerini Myra sa tutto (Editrice Il Castoro), riflessione sulla pervasività della Rete nella quotidianità (ore 16.30). Alla Libreria Ghibellina, invece, sono attesi Paolo Costa e Pier Cesare Rivoltella, autori rispettivamente di Diluvio digitale (Egea) e Tempi di lettura (Scholè), analisi sulla diminuzione della capacità di “lettura profonda” tra i più giovani, vale a dire la comprensione puntuale dei testi che leggono, compromessa dalla velocità e dalla superficialità con cui fruiscono le informazioni sui social. Ad affiancare gli autori ci sarà Marco Prandoni (ore 18.30).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: