Rifiuti, tutto regolare

Riparte regolarmente la raccolta di multimateriale e carta. Dopo i disguidi che avevano portato alla sospensione, il servizio riprende e si evita quella che sarebbe stata un’emergenza nell’emergenza.

“Da oggi è ripartita regolarmente la raccolta del multimateriale che Geofor aveva interrotto a partire dallo scorso venerdì – spiega il sindaco di Pisa Michele Conti -. Dopo la lettera inviata ieri all’azienda, in cui si diffidava a interrompere il servizio sul territorio del Comune di Pisa sottolineando che la raccolta dei rifiuti è a ogni effetto un servizio pubblico essenziale che non può essere interrotto, l’azienda ha comunicato la ripresa regolare delle attività. Un nostro doveroso e tempestivo intervento ha evidentemente prodotto i risultati attesi. Inoltre Geofor ci informa che, a partire da domani, riprenderà anche la raccolta differenziata di carta e cartone”.

“Ho ritenuto doveroso intervenire subito per dare una risposta concreta e immediata alle legittime proteste dei cittadini che ci avevano segnalato in questi giorni molti fenomeni di abbandono dei rifiuti presso le postazioni dei cassonetti automatizzati, oltre alla difficoltà di tenere in casa rifiuti voluminosi come quelli del multimateriale. In un frangente di grave emergenza sanitaria come quello che stiamo vivendo, in cui tutti stiamo moltiplicando gli sforzi per tenere la città pulita e sanificare le strade, in modo da contribuire a evitare la diffusione del contagio, ognuno deve rispondere alle proprie responsabilità e fare la propria parte. Continuerò a vigilare perché questo avvenga, nell’interesse della nostra comunità e nel rispetto della sua sicurezza”.

“Per adesso ricordiamo quindi che è garantita regolarmente la raccolta di multimateriale, carta, cartone, indifferenziato e organico, mentre si conferma sospesa la raccolta di sfalci e potature. Chiediamo quindi un po’ di pazienza e collaborazione ai cittadini, invitandoli a evitare in tutti i modi l’abbandono dei rifiuti in strada, pratica deprecabile oltreché sanzionabile per legge”.

Coronavirus – Modifiche ai servizi Geofor e Avr

Sacrificio, ai tempi dell’epidemia, vuol dire anche avere un po’ di pazienza se non tutto funziona perfettamente: stop al ritiro dei ingombranti e sfalci.

Per evitare situazioni di rischio per chi opera e per chi riceve il servizio, ma anche per esigenze di riorganizzazione causate dalla riduzione di personale, Geofor e Avr comunicano che, in base alle nuove disposizioni del DPCM del 11 marzo 2020, sono stati adottati provvedimenti di modifica dei servizi rivolti al pubblico,

“Il momento è difficilissimo per tutti e per tutto – spiega l’assessore all’ambiente Filippo Bedini -. Anche le aziende che si occupano di tenere pulita Pisa attraversano comprensibilmente un momento di forte criticità e devono riorganizzare i servizi ordinari sulla base della disponibilità di personale. Per questo oggi più che mai serve il contributo, anche in questa fattispecie, di ogni singolo cittadino pisano, al quale chiediamo collaborazione e un po’ di pazienza se tutto in questi giorni difficili non dovesse funzionare come a cose normali. La tutela della salute dei lavoratori viene prima di tutto”. 

Queste le modifiche dei servizi comunicate da Geofor per gli utenti del Comune di Pisa.

Centri di raccolta: rimarranno chiusi al pubblico fino alla data del 25 marzo, salvo ulteriori proroghe e aggiornamenti. Viene garantita soltanto la movimentazione e il ritiro dei rifiuti finora conferiti e presenti, nonché la sorveglianza dei centri con personale esterno per evitare danneggiamenti. 

Consegna dei kit: vengono sospese le consegne dei materiali, e saranno garantite soltanto le consegne ai nuovi utenti di cui si comunica l’iscrizione a ruolo.

Servizi ambientali: viene sospeso fino alla data del 25 marzo, salvo eventuali proroghe, il servizio di raccolta rifiuti ingombranti e il servizio di raccolta sfalci a domicilio. Sono sospesi i servizi di raccolta domiciliare alle utenze non domestiche del centro storico di organico, vetro, multimateriale ed indifferenziato; sarà garantito il solo servizio di raccolta domiciliare degli imballaggi in cartone in orario 13-19 alle utenze non domestiche del centro. I rifiuti potranno essere conferiti (ad esclusione degli imballaggi in cartone) nei cassonetti stradali ad apertura elettronica tramite le tessere già in dotazione ad ogni utenza iscritta alla TARI.

Ecosportello: Lo sportello Geofor presso l’Ufficio Relazioni con Pubblico ha sospeso da lunedì 9 marzo il servizio di ricevimento al pubblico; sarà possibile rivolgersi ai numeri telefonici di Geofor (800959095 da telefono fisso; 0587281880 da cellulare).

servizi di spazzamento delle strade potranno subire riduzioni e variazioni di orario a causa della minore disponibilità di personale da parte dell’azienda Avr.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: