Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

Verso l’alto

incontri – Il 30 maggio una cena e una chiacchierata per capire cosa succede sulle Alpi Apuane, e per scoprire com’è bello salire in montagna

Salire in montagna è un atto sovversivo di per sé, perché salire è contrario alla forza di gravità. Eppure in tanti lo fanno, anche se non tutti per gli stessi motivi, con la stessa preparazione, la stessa passione. Ma almeno compiendo un atto sovversivo saremo liberi di fare ognuno come gli pare? E anche chi non l’ha mai fatto, senza buttarsi in imprese pericolose e mantenendo la giusta dose di rispetto per la montagna, potrà scoprire un mondo che non conosceva anche dentro di sé.

Si parla della montagna e di chi ci sale il 30 maggio al Teatro Rossi Aperto in via del Collegio Ricci con una cena e una presentazione: lo scrittore, giornalista e alpinista Enrico Camanni presenterà il libro Alpi ribelli storie di montagna, resistenza e utopia in un dialogo con giovani lavoratori delle Apuane moderato dall’attivista e Accompagnatore Nazionale di Alpinismo Giovanile Nicola Cavazzuti. L’idea è fare il punto sulle forme di resistenza e ribellione ad un’ economia basata sull’estrazione e stimolarne di nuove; gli interventi di Martina Bigi, apicoltrice, Emanuele Crudeli, viticoltore, Filippo Mannini, allevatore e produttore di formaggi caprini, Andrea Gelfi, arrampicatore, anima pulsante di Versante Apuano e Gioia Giusti, musicista e direttore artistico di Musica sulle Apuane ci raccontano che una rete è possibile e va promossa. L’incontro chiude la rassegna multi-disciplinare che si è tenuta questo mese al Teatro Rossi Aperto e al Cinema Arsenale 2 tra spettacoli, proiezioni, installazioni artistiche, fotografie, libri e conferenze. Promossa a compimento della prima fase del progetto TRA le Apuane, con l’obiettivo di creare, in città, uno spazio di informazione e approfondimento su una questione complessa come quella che vede coinvolte le Alpi della Toscana.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: