Sai che c’è di nuovo? Piazza Gorgona

Inaugurata a Marina di Pisa la nuova piazza Gorgona: la riqualificazione del litorale passa anche dalla pedonalizzazione del tratto di lungomare, dalla rinnovata pista ciclabile , da una fontana e dal nuovo allestimento del verde. Per una grande area di passeggio e ritrovo.

“Con l’inaugurazione della nuova piazza Gorgona – ha dichiarato il Sindaco di Pisa Michele Conti –  aggiungiamo un ulteriore tassello alla realizzazione dell’ambizioso progetto unitario di riqualificazione dell’intero litorale, che sta pian piano prendendo forma. Dopo Piazza Baleari e piazza Belvedere lo scorso anno, abbiamo ridisegnato questo spazio pubblico per renderlo più fruibile e trasformarlo in una grande area di passeggio e ritrovo, con nuove pavimentazioni, arredi, un verde arricchito e riqualificato e una fontana con giochi d’acqua e di luce. A questo restyling seguiranno le riqualificazioni di piazza Viviani e piazza Sardegna, dando continuità ad un progetto d’insieme che sta cambiando il volto del litorale, un’opera di riqualificazione graduale e sistematica: interventi di ripensamento degli spazi pubblici e del verde che hanno ridisegnato le piazze, rendendole più belle ed accoglienti, funzionali allo sviluppo turistico del litorale”.

“Ma – prosegue il sindaco – non ci siamo limitati a questo: abbiamo avviato una massiccia opera di manutenzioni che ha visto il rifacimento di asfaltature in 32 strade del litorale e di numerosi marciapiedi tra Tirrenia, Calambrone e Marina, che proseguiranno anche nei prossimi mesi. Siamo intervenuti con operazioni di rinnovo arboreo (circa 200 alberi nelle nuove piazze, oltre a 6.300 piantine forestali) e di manutenzione del verde che è un grande patrimonio per tutta la fascia del litorale. Abbiamo definitivamente risolto il problema dello spianamento delle spiagge di ghiaia, facendoci carico dei lavori in tempo per l’inizio dell’estate e abbiamo effettuato numerosi interventi antidegrado per l’abbattimento di baracche abbandonate, la pulizia di aree verdi come l’ex Ciclilandia, la sistemazione dello scivolo in piazza Sardegna, lo sgombero di immobili occupati abusivamente. Dopo l’estate partiranno i lavori per la prosecuzione della Ciclopista del Trammino fino al Bagno Lido a Tirrenia, ampliando un’opera apprezzatissima da tanti pisani e turisti. Abbiamo infine lavorato ai problemi della mobilità e dei parcheggi, con opere di fluidificazione del traffico, come la rotatoria al Ponte del Cep, e aumentando il numero dei posti auto a disposizione, con l’apertura questa estate del parcheggio accanto a piazza Belvedere con 90 posti auto”.

L’anno prossimo sarà la volta del recupero di piazza Viviani, che ci permetterà di completare il percorso e dar vita ad una vera e propria promenade del lungomare, un luogo dove passeggiare e godere del contatto visivo diretto con il mare, valorizzando una peculiarità unica di Marina di Pisa. Appuntamento al 2022 allora, per l’inaugurazione della nuova Piazza Viviani e della ciclopista fino al bagno Lido

L’intervento di riqualificazione della piazza, per un investimento complessivo di 534 mila euro, è stato eseguito dalle ditte Italscavi sdi Scandicci, Impresa Edile Stradale Panza di Capannori, Duerre Costruzioni, Sebastianelli srl e Passione verde, sotto la direzione dell’architetto del Comune di Pisa, Roberto Pasqualetti. Sono stati eseguiti i lavori di rifacimento della fognatura, di preparazione del terreno nell’area a verde ed è stato realizzato l’impianto di irrigazione. Sono stati piantumati 50 nuovi alberi ad alto fusto tra cui tamerici e lecci, che hanno trovato spazio sull’asse centrale della piazza, 40 oleandri e circa 600 arbusti, che sono andati ad integrare il verde già esistente nella piazza. Nessuna pianta di quelle già presenti nell’area verde è stata rimossa, ma sono state tutte riutilizzate, spostandole dall’area dove si trovavano per seguire il progetto delle siepi di tamerici a chiusura della piazza. Contestualmente è stato sistemato il prato, piantati nuovi cespugli di essenze colorate e profumate come rosmarino, lavanda, ginestra e oleandri. Sono state realizzate le pavimentazioni in calcestruzzo architettonico intervallato da lastre di travertino. Gli interventi hanno previsto anche la sistemazione dell’attuale impianto di illuminazione, l’adeguamento dell’impianto di smaltimento delle acque piovane, integrato con ulteriori griglie di raccolta. Infine nella piazza sono stati collocati i nuovi arredi urbani tra cui panchine, cestini per i rifiuti, rastrelliere per biciclette e fontanella.

La piazza è stata adornata con una fontana a giochi d’acqua, composta da 18 ugelli e dotata di impianto di illuminazione che cambia colore. Può essere programmata per vari scenari di funzionamento, variabili per altezza di getto e movimentazione, sia statici che dinamici. Per il funzionamento viene utilizzata la stessa acqua, recuperata attraverso le griglie, filtrata e rimessa nel circuito. La fontana è stata collocata nella posizione centrale della piazza in modo da valorizzare la prospettiva verso il mare dalla pineta, secondo l’asse originario progettato con il piano regolatore della fine dell’ottocento, che prevedeva, fra l’altro, la presenza di una chiesa dal lato opposto della pineta, mai realizzata, la cui facciata avrebbe dovuto fare da sfondo alla vista est. Un prossimo intervento prevedrà infine di riportare i filari di tamerici sulla via Orlandi, in modo da ricomporre l’assetto urbano.

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Cos’è successo in piazza Gorgona?

In tanti si saranno domandati perché il cantiere di piazza Gorgona, che la valorizzerà rendendone pedonale la porzione sul lungomare e ripensandone la distribuzione di piante e arbusti, si è fermato: lo stop è dovuto al ritrovamento di un ordigno bellico, poi disinnescato dagli artificieri.

La scorsa settimana nel cantiere in corso per la riqualificazione di piazza Gorgona è stato rinvenuto dagli operai impegnati nei lavori di risistemazione della parte a verde interna alla piazza, un ordigno bellico risalente alla seconda guerra mondiale. Si tratta di un proiettile di mortaio, lungo circa 30 cm, ritrovato durante i lavori di scavo della terra, che ha reso necessario lo stop ai lavori dell’intero cantiere, in attesa dell’intervento da parte degli artificieri, martedì 22 giugno. L’intervento per disinnescare l’ordigno, effettuato da parte del 2° Reggimento Genio Pontieri di Piacenza, è stato attivato da parte della Prefettura di Pisa, con il sostegno dei Carabinieri di Pisa, del personale sanitario del 118 e della Protezione Civile.

Il ritrovamento dell’ordigno e le conseguenti procedure necessarie per mettere in sicurezza l’area del cantiere ed eseguire le operazioni di disinnesco hanno causato un’interruzione delle lavorazioni per oltre una settimana, determinando uno slittamento della fine lavori, prevista per l’inizio di luglio. Nel cantiere di piazza Gorgona sono stati completati i lavori alle fognature, all’impianto di irrigazione, all’area verde per la parte delle piantumazioni e alla fontana. Nella prossima settimana prenderà il via la stesura del calcestruzzo architettonico che è l’ultima fase delle lavorazioni previste, oltre alla semina del prato e all’installazione dei nuovi arredi urbani, per completare la riqualificazione.

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Una nuova piazza Gorgona

Una piazza alla volta, procede il restyling del litorale pisano: da oggi il cantiere di piazza Gorgona, a Marina, prevede la chiusura del tratto di lungomare fino alla fine di maggio. In tempo, si spera, per avere una piazza tutta verde e mobilità dolce per l’estate.

Dal 10 marzo si chiude al traffico il tratto del lungomare di Marina di Pisa lungo piazza Gorgona per permettere i lavori di riqualificazione della piazza: in vigore fino al 28 maggio, la chiusura permetterà la ripavimentazione in calcestruzzo architettonico, in continuità con le superfici a verde presenti, mentre il verde attuale verrà integrato con nuove essenze e alberi; verranno rinnovati gli arredi urbani e installata una fontana con giochi d’acqua.


“L’idea è quella di fornire un’impostazione completamente diversa alla piazza, privilegiando i pedoni e la funzione della socialità, trasformando lo spazio urbano in una grande area di passeggio e ritrovo, con nuovi arredi e un verde arricchito e riqualificato – spiega il sindaco di Pisa Michele Conti -. Dopo piazza delle Baleari realizzata lo scorso anno, insieme all’intervento di piazza Belvedere a Tirrenia, e proseguendo con piazza Gorgona che sarà pronta per il mese di giugno, ogni estate consegneremo una piazza nuova al litorale. Con la ciclopista del Trammino, che proseguiremo quest’anno fino al Bagno Lido, e piazza Viviani, che sarà la prossima a essere ridisegnata e per cui abbiamo già definito il progetto, tutte queste opere costituiscono tanti tasselli che si aggiungono via via per portare a termine il progetto di riqualificazione unitaria del lungomare, per renderlo sempre più accogliente e tenerlo pronto per il rilancio del turismo, appena saremo fuori dalla pandemia.”

Le ditte Italscavi sdi Scandicci, Impresa Edile Stradale Panza di Capannori e Duerre Costruzioni sono a lavoro dal mese di ottobre 2020, sotto la direzione dell’architetto Roberto Pasqualetti: sono stati eseguiti i lavori di rifacimento della fognatura, di preparazione del terreno nell’area a verde ed è quasi ultimato l’impianto di irrigazione. A breve si passerà alla piantumazione di 50 nuovi alberi ad alto fusto tra cui tamerici e lecci, che troveranno spazio sull’asse centrale della piazza, e altrettanti arbusti, che andranno ad integrare il verde già esistente nella piazza. Nessuna pianta di quelle già presenti nell’area verde viene rimossa, ma tutte vengono riutilizzate, spostandole dall’area dove si trovano attualmente per seguire il progetto delle siepi di tamerici a chiusura della piazza. Contestualmente verrà sistemato il prato, piantati nuovi cespugli di essenze colorate e profumate come rosmarino, lavanda, ginestra e oleandri. Una volta completata l’area verde, saranno realizzate le pavimentazioni, predisposta l’area gioco, la fontana e gli arredi. Gli interventi, per un importo complessivo di 534mila euro, si dovrebbero concludere tra la fine di maggio e l’inizio di giugno, prima dell’avvio della prossima stagione estiva. 

Più nel dettaglio i provvedimenti di modifica al traffico prevedono dal 10 marzo al 28 maggio la chiusura al traffico veicolare e l’istituzione del divieto di sosta con rimozione coatta del tratto di lungomare, compresa l’interdizione della pista ciclabile e dell’area pedonale interna alla piazza.

Litorale fuori stagione

Partono questo mese i lavori di riqualificazione di piazza Gorgona a Marina di Pisa: la partenza autunnale dovrebbe assicurare la conclusione dei lavori in tempo per l’inizio della prossima stagione balneare e una piazza più bella e meglio fruibile, al di là delle stagioni.

Dopo piazza delle Baleari, ora tocca a piazza Gorgona rifarsi il look per migliorarsi sotto più di un aspetto: ci sarà più verde e uno spazio dedicato al gioco dotato di pavimentazione anti-trauma; alberi per un po’ d’ombra e tanto spazio ai pedoni, ai quali, forse, sarà riservato l’intero lato della piazza che guarda il mare.

L’amministrazione si dice soddisfatta di mantenere la promessa di riqualificazione del litorale che da tanto tempo ne aspettava una. “Si tratta di un ulteriore tassello del nostro ambizioso progetto di riqualificazione dell’intero litorale – ha dichiarato il Sindaco Michele Conti – per renderlo sempre più bello e accogliente per residenti e turisti”

Gli interventi per realizzare il progetto dall’architetto del Comune Roberto Pasqualetti, affidati alla associazione temporanea di imprese composta da Italscavi srl di Scandicci (Fi) e Impresa Edile Stradale Panza srl di Capannori (Lu) per un importo di 534mila euro, prevedono la completa ripavimentazione della piazza e l’integrazione del verde attuale con nuove essenze e alberi, il rinnovo dell’arredo urbano, l’introduzione di un’area-giochi per bambini e la chiusura al traffico della zona fronte mare.

“Piazza Gorgona verrà completamente ripavimentata in calcestruzzo architettonico – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Raffaele Latrofa – intervallato da liste di travertino e in continuità con le superfici a verde. L’obiettivo è di fornire a piazza Gorgona una impostazione completamente diversa rispetto all’attuale, privilegiando i pedoni. L’idea è di trasformare la piazza in un’area di passeggio e sosta pedonale con nuovi arredi urbani. Il progetto prevede l’eliminazione del traffico veicolare sulla viabilità fronte mare, in modo che l’area possa essere completamente fruibile dai pedoni senza interferenze, anche se su questo aspetto è in corso una valutazione da parte dell’amministrazione comunale sulla tempistica di questa azione».

Anche l’area a verde verrà integrata: oltre alla sistemazione del prato, saranno piantati nuovi cespugli di essenze colorate e profumate come rosmarino, lavanda, ginestra e oleandri. E saranno piantumati alberi ad alto fusto adatti all’ambiente come le tamerici ed i lecci, in modo da assicurare anche ampie zone d’ombra. Gli alberi troveranno spazio sull’asse centrale della piazza, dove è prevista anche la realizzazione di una piccola fontana con giochi d’acqua. Contestualmente sarà anche realizzato l’impianto di irrigazione.

Grandi movimenti, insomma. Il passo successivo sarà piazza Viviani. Non resta che attendere.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: