La torre, le torri – 2. Il campanile di San Sepolcro

Il campanile firmato da Diotisalvi, o almeno così dice l’iscrizione.

La chiesa di San Sepolcro è attestata dal 1138: la rende particolare la pianta centrale, a base ottagonale, che ricorda quello del Sepolcro di Gerusalemme. Alla base del campanile, ben visibile dalla piazza, una lapide attribuirebbe la costruzione a Diotisalvi, il maestro che ha progettato il Battistero. Sarà vero?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: