Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

Lunedì 7 dicembre sospese le attività di Sepi

Le attività di SEPI Spa saranno sospese nel giorno di lunedì 7 dicembre. Resteranno attivi sia il servizio di call center al numero verde 800.432.073 sia la piattaforma web Infotributi accessibile dal sito aziendale www.sepi-pisa.it nella sezione Scrivi a Sepi.

SEPI cresce

Approvato il bilancio di esercizio 2019 per S.E.Pi. spa: utili in decisa crescita rispetto agli anni precedenti, qualche difficoltà nelle procedure di riscossione e previsioni per il futuro.

L’assemblea degli azionisti di S.E.Pi ha approvato all’unanimità il bilancio di esercizio 2019, accompagnato dalla relazione sul governo societario come richiesto dal Testo unico sulle Società partecipate.

All’assemblea, svolta giovedì il 25 giugno scorso nei locali della Sesta Porta e presieduta dall’Amministratore Unico di S.E.Pi. Iacopo Cavallini, hanno partecipato in rappresentanza dei soci Dario Rollo, Sindaco di Cascina, Massimiliano Angori, Sindaco di Vecchiano, Daniele Bocciardi, Assessore allo sviluppo economico del Comune di Santa Croce Sull’Arno, Alessandro Benassi, Responsabile dell’ufficio partecipazione del Comune di Pisa. 

Nel corso del suo intervento l’Amministratore Unico dr. Iacopo Cavallini ha messo in evidenza il forte sviluppo dell’attività di recupero delle sanzioni per violazioni del Codice della Strada elevate nei confronti di contravventori residenti all’estero, che ha prodotto un incremento importante dei ricavi per il 2019; ha altresì rimarcato il permanere delle difficoltà nella riscossione delle entrate tributarie ed extratributarie affidate dai comuni soci, soprattutto in relazione alle spese procedurali (di notifica, di ingunzione, ecc.), che gravano sul contribuente ma di cui l’azienda si fa carico anticipatamente; è stato pertanto iscritto nel bilancio di esercizio un extra accantonamento al fondo svalutazione crediti, a copertura del rischio di inesigibilità relativo agli aggi e ai rimborsi delle spese procedurali spettanti alla Società. 

“L’esercizio 2019 si è chiuso con un utile di 409.670 € – ha dichiarato Cavallini – in decisa crescita rispetto agli anni precedenti. Molto positivi anche i principali indici di redditività e solidità patrimoniale, al pari del programma di valutazione del rischio di crisi aziendale che, innovando rispetto alle prassi precedenti, la società ha redatto utilizzando gli schemi e gli indicatori proposti dall’Ordine nazionale dei Dottori Commercialisti”.

In merito alla prevedibile evoluzione della gestione e ai fatti di rilievo accaduti dopo la chiusura dell’esercizio, l’Amministratore Unico ha informato i presenti che, al fine di fronteggiare la presumibile riduzione di fatturato dei prossimi esercizi dovuta all’emergenza epidemiologica, la Società intende sviluppare nuove linee di business, attivando collaborazione sia con Amministrazioni Locali, sia altre società partecipate.

Nel corso dell’assemblea è stato inoltre eletto il nuovo Collegio sindacale che sarà composto da Nicola Tonveronachi, Presidente; Riccardo Bonuccelli, Sindaco effettivo; Cordelia Tramontana, Sindaco effettivo; Antonio Irilli, Sindaco supplente; Riccardo Stiavetti, Sindaco supplente.

Sepi, da lunedì 15 giugno riapertura sportelli informativi su appuntamento

Sepi, Società Entrate Pisa spa, comunica che da lunedì 15 giugno sarà nuovamente attivo il Front-Office della sede di Pisa. L’accesso allo sportello sarà consentito esclusivamente previo appuntamento, da fissare tramite il numero verde 800 43 20 73, oppure il sito internet (www.sepi-pisa.it dalla pagina “Scrivi a SEPI”9, dopo aver effettuato l’accesso sia come utente registrato, che come utente non registrato, tramite la funzione “Prenota un appuntamento”.

L’accesso allo sportello sarà consentito ad un solo utente per volta, munito di mascherina. Prima dell’accesso allo sportello, l’utente sarà sottoposto alla misurazione della temperatura attraverso un termoscanner, come disposto dalle misure di contenimento della diffusione dell’epidemia di COVID-19.

SEPI: lo sportello ora è anche da remoto

Da lunedì 8 giugno sarà possibile comunicare con S.E.Pi. Spa anche restando a casa, in videoconferenza: un nuovo servizio per agevolare l’utenza in questo momento particolare post Covid.

Il servizio permetterà al cittadino di entrare in contatto con il personale direttamente da casa e sarà erogato in due modalità: su appuntamento o tramite accesso diretto.

Per la modalità su appuntamento sarà possibile prenotarsi tramite un’apposita pagina del sito aziendale www.sepi-pisa.it, accedendo al calendario virtuale, per parlare con un operatore dello sportello informativo. Una volta completata l’operazione l’utente riceverà una e-mail di conferma della prenotazione e, allo stesso indirizzo di posta elettronica, riceverà con  congruo anticipo sulla data e ora dell’appuntamento,  una e-mail contenente il link per l’accesso alla videoconferenza, tramite web browser, da effettuare al momento stabilito. Le prenotazioni copriranno intervalli di 20 minuti ciascuna, nell’arco del consueto orario di sportello S.E.Pi. spa (dal lunedì –  al giovedì dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 15:30; il venerdì dalle 9:30 alle 12:30). 

Per la modalità tramite accesso diretto, invece, l’utente attraverso un’apposita pagina del sito aziendale www.sepi-pisa.it potrà interloquire direttamente con un operatore dello sportello informativo di SEPI dal Lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 11:00. L’operatore designato, risponderà immediatamente alla richiesta di contatto da parte dell’utente, consentendo l’accesso alla videoconferenza tramite web browser.

Durante la videoconferenza,  oltre al collegamento audio/video, l’Operatore  e l’Utente disporranno della possibilità di comunicare in forma scritta tramite una chat diretta, e  di allegare e scambiarsi file, per la trasmissione di eventuale documentazione.

“E’ una svolta epocale – commenta Iacopo Cavallini, Amministratore Unico di S.E.Pi. spa – che avevamo già ipotizzato prima della pandemia Covid 19 e che abbiamo solo “accellerato” come realizzazione; una delle tante iniziative che vuol far diventare S.E.Pi. spa punto di riferimento per il cittadino e non mero punto di riscossione, che semplificherà i rapporti con l’utenza e che fa seguito agli accordi con le principali associazioni di categoria per ridurre al minimo i tempi burocratici e per fornire risposte e soluzioni immediate”.

Ulteriori informazioni possono essere richieste al numero verde 800 432 073

Sepi: ancora sospesi i pagamenti

Ulteriore proroga della sospensione di tutti i pagamenti dei tributi locali del Comune di Pisa, mentre per andare incontro alle attività commerciali, sarà necessario rivedere il regolamento sulle imposte comunali.

Comune di Pisa – Sepi Spa, la società affidataria del servizio di riscossione dei tributi per il Comune di Pisa, visto il protrarsi della situazione di emergenza sociale e di crisi economica dovuta alla pandemia di Covid-19, ha deciso di prorogare la sospensione dell’invio di tutti gli atti finalizzati alla riscossione di qualunque tributo o tariffa nei confronti del Comune di Pisa. La sospensione si protrarrà fino a che non avrà termine l’emergenza, o, comunque, fino a quando non interverranno provvedimenti nazionali o locali a disciplinare la sospensione. 

“Lo scorso 23 marzo ho chiesto a Sepi di sospendere l’invio di qualsiasi tipo di pagamento di tributo locale o di tariffa – spiega il sindaco Michele Conti -. Da quella data sono quindi sospesi pagamenti di suolo pubblico, tassa sulla pubblicità, bollettini dei servizi scolastici come mensa e trasporto, tariffe degli asilo nido, rateazioni e ingiunzioni di pagamento, compresa la sospensione della prima rata della Tari che sarebbe dovuta partire proprio nel mese di aprile. Per tutte le utenze che avevano versato in anticipo il pagamento di suolo pubblico e Tari, stiamo valutando meccanismi compensatori da mettere in atto, che dovranno però necessariamente prevedere i passaggi in Consiglio Comunale. Mentre ancora stiamo gestendo la fase acuta dell’emergenza sanitaria, ci stiamo già attivando per rivedere il regolamento sulle imposte comunali, soprattutto per andare incontro alle attività commerciali che, non lavorando in questo periodo, non usufruiscono di suolo pubblico e non producono rifiuti. Con tanto lavoro e senso di responsabilità stiamo cercando di fornire un aiuto sostanziale alle categorie economiche più colpite dalla crisi economica innescata dall’emergenza sanitaria. Chiediamo ai cittadini pazienza e collaborazione perché si tratta di ricalibrare interamente una macchina amministrativa che si sta riorganizzando per riuscire a rispondere a nuove esigenze e far fronte alle difficoltà dei cittadini”. 

“La sospensione e, in qualche caso, la riduzione di tributi e tariffe – aggiunge l’amministratore unico di Sepi Iacopo Cavallini – ovviamente genererà criticità al bilancio della nostra azienda, così come le crea al Comune. Ma dobbiamo ragionare in una prospettiva di bilancio consolidato, e per questo accettiamo la “chiamata” del Sindaco al senso di responsabilità che questa crisi comporta. Lavoreremo ancora più alacremente per rispondere alle istanze della collettività, attuando ogni misura per contenerne gli effetti sul nostro bilancio.”

Per ogni necessità di chiarimento, Sepi comunica che, in ottemperanza alle disposizioni governative sulle misure di contenimento del coronavirus, gli sportelli al pubblico della società sono chiusi fino a diverso avviso. Si invitano gli utenti a contattare l’azienda mediante il servizio di “sportello virtuale”: lo sportello virtuale si attiva telefonando al numero verde 800432073, che, in base alla competenza, provvederà a inoltrare le chiamate ai servizi interessati. Restano altresì attivi tutti i canali di comunicazione on-line: la posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo sepi-pisa@legalmail.it , e la piattaforma web “Infotributi”, accessibile dal sito aziendale: www.sepi-pisa.it.

Sepi, uffici chiusi: lo sportello è virtuale

Lo sportello Sepi in via Battisti resta chiuso, dal 26 marzo a 3 aprile. Ma grazie allo smart-working gli utenti potranno accedere allo sportello virtuale.


Comune di Pisa – In attuazione del DPCM 22 marzo 2020 relativo all’emergenza Covid-19, si comunica che la sede di Sepi Spa, presso la Sesta Porta, resterà chiusa dal 26 marzo al 3 aprile 2020, garantendo la continuità delle proprie attività attraverso il servizio di smart-working.

Per far fronte alle esigenze dell’utenza, Sepi ha attivato un servizio di sportello virtuale; per contattare gli uffici, è necessario telefonare al numero verde 800432073, che, in base alla competenza, provvederà a inoltrare le chiamate ai servizi interessati.

Restano comunque attivi tutti i canali di comunicazione online, quali: posta elettronica certificata (PEC), all’indirizzo sepi-pisa@legalmail.it, e la piattaforma web “Infotributi”. Per informazioni: www.sepi-pisa.it.

Coronavirus – Verso sospensione e dilazione di TARI e COSAP

Riunione Comune-Associazioni di Categoria per condividere misure di sostegno economico.

Comune di Pisa – A Palazzo Gambacorti si è tenuta una prima riunione fra Amministrazione Comunale e Associazioni di Categoria per valutare misure a sostegno del sistema economico-sociale cittadino alle prese con l’emergenza Coronavirus. Alla riunione coordinata dall’Assessore al Commercio e Turismo Paolo Pesciatini erano presenti Iacopo Cavallini, Amministratore Unico di Sepi, il capo di Gabinetto Massimo Donati e i rappresentanti di CNA, Confcommercio, Confesercenti, Federalberghi

“Di concerto con le Associazioni – ha spiegato Pesciatini – abbiamo deciso di dare vita a una piattaforma di lavoro per monitorare in modo permanente la situazione emergenziale legata al Coronavirus. Dopo un articolato confronto sono stati considerati positivamente e condivisi interventi immediati che abbiamo proposto e che vanno, al momento, verso la sospensione e contestuale dilazione di TARI e COSAP per le imprese dei settori turistico-alberghiero, commerciale e artigianale“.

“Altre modalità compatibili con il bilancio complessivo comunale – prosegue Pesciatini – saranno valutati dalla Giunta in raccordo con le associazioni di categoria, alla luce anche delle formule degli interventi governativi. E’ stato un momento di confronto delicato ma importante, in cui è emerso un alto senso di responsabilità da parte delle organizzazioni presenti in rappresentanza del nostro mondo imprenditoriale e del tessuto economico locale”.

“Come ha più volte ricordato il Sindaco Conti – conclude Pesciatini – questo è il momento di affrontare l’emergenza sanitaria tutti insieme; questo non ci ha impedito di mettere in campo misure immediate di sostegno all’economia locale, condividendole con le associazioni, nella consapevolezza che dobbiamo guardare al futuro attraverso una strategia condivisa volta al rilancio della reputazione della nostra città come destinazione turistica internazionale”.

Sepi, martedì 10 dicembre uffici chiusi al pubblico

Comune di Pisa – Sepi spa, la società che gestisce la riscossione e gestione delle entrate per il Comune di Pisa, comunica che domani martedì 10 dicembre gli uffici saranno chiusi al pubblico per permettere di portare a termine adeguamenti di tipo tecnico.

La società ha recentemente ricevuto la certificazione europea (UNI EN ISO 9001) che garantisce la qualità del sistema di gestione del servizio. “Vista l’importanza – spiega l’amministratore unico Iacopo Cavallini –  e la necessità di un controllo di qualità nella gestione di un servizio così delicato come quello della riscossione delle entrate, che prevede attività molto variegate e complesse costituite da un continuo rapporto con il cittadino, Sepi, società per azioni a capitale interamente pubblico, ha scelto di dotarsi di un sistema di certificazione della qualità, utilizzato solitamente dalle aziende a capitale privato, per garantire agli utenti, ovvero a tutti i cittadini pisani, la standardizzazione dei processi operativi, la semplificazione delle procedure per ridurre adempimenti, disagi e tempi di attesa e in generale l’impegno della azienda in un processo di continuo miglioramento nell’erogazione dei servizi”.

“La società – prosegue Cavallini – si impegna a promuovere relazioni con i cittadini improntate sulla fiducia, la collaborazione e la trasparenza, cercando di tradurre quest’impegno in un sistema in continuo sviluppo e crescita, che si focalizza sull’attenzione alle esigenze dell’utenza e ad una partecipazione sempre più attiva delle persone al sistema. In questo senso la società sta portando avanti, e ne vedremo i frutti nei prossimi mesi, una serie di progetti tesi a sviluppare e facilitare le forme di accesso dei cittadini ai nostri servizi. Un primo passo è già stato fatto con l’ampliamento degli orari di ricevimento del pubblico della sede di Pisa, ma il processo prosegue con lo sviluppo graduale e costante di tutti gli strumenti che oggi la tecnologia offre per facilitare i contribuenti nelle modalità di svolgimento delle proprie pratiche burocratiche, che già oggi prevedono la possibilità di verificare la propria posizione debitoria, l’effettuazione di pagamenti elettronici verso la Pubblica Amministrazione, la possibilità di inviare comunicazioni, avviare pratiche da qualunque luogo, in qualsiasi momento, 24 ore su 24”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: