Qualcuno si ricorda dei libri

Con un contributo di oltre 9 mila euro dal Ministero della cultura, la SMSBiblio di Pisa potrà acquistare nuovi libri dalle librerie del territorio e prendere una boccata d’aria in un periodo per il settore dell’editoria davvero difficile, non solo per la pandemia.

La Biblioteca Comunale di Pisa SMSBiblio è risultata tra i beneficiari del contributo previsto dal decreto del Ministro della cultura del 24 maggio 2021 di riparto del “fondo emergenze imprese e istituzioni culturali”, finalizzato al sostegno del libro e dell’intera filiera dell’editoria libraria. La biblioteca SMS ha ricevuto un contributo di 9.204,87 euro. Il decreto prevede che le risorse assegnate a ciascuna biblioteca siano utilizzate esclusivamente per l’acquisto di libri da effettuarsi per almeno il 70% presso almeno tre diverse librerie presenti sul territorio della provincia in cui si trova la biblioteca.

“Il contributo del Ministero della Cultura rappresenta un aiuto concreto – dichiara l’assessore alla cultura del Comune di Pisa Pierpaolo Magnani – per far crescere la nostra biblioteca e per offrire un sostegno a tutta la filiera del libro e dell’editoria locale che ha attraversato un lungo periodo di difficoltà dovuto alla pandemia. Per quanto riguarda la SMSBiblio, dopo le chiusure e limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria, stiamo concentrando la nostra attenzione per arrivare ad un pieno recupero della sua fruizione e ad una valorizzazione del servizio.”

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

SMSBiblio, restituzioni su prenotazione. E Per gli over 70 a domicilio

Da qualche giorno ha riaperto al pubblico la Biblioteca comunale SMS per la restituzione dei libri presi in prestito prima dell’inizio dell’emergenza sanitaria: funziona su prenotazione per evitare file, mentre per gli over 70 il ritiro è a domicilio.

Per agevolare la restituzione dei libri da parte delle persone over 70 è possibile usufruire del servizio di ritiro dei libri a domicilio. Il servizio è stato attivato dalla Biblioteca SMS in collaborazione con l’autoparco del Comune: ogni utente contattato dal personale della biblioteca potrà fissare il giorno del ritiro al proprio domicilio. I libri saranno presi in carico secondo il protocollo di sicurezza definito dalla Regione Toscana.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero 050 8669200.

Tornano i libri

Dal 9 giugno la biblioteca SMS riapre, su appuntamento, per la riconsegna dei volumi. aspettando la riapertura a pieno regime dopo l’estate.

Per poter tornare a prendere in prestito i libri e godere delle sale della biblioteca affacciata sul viale delle Piagge, dovremo aspettare, probabilmente, la fine dell’estate. Ma intanto qualcosa torna a muoversi: dopo la sospensione a causa dell’emergenza Covid-19, che ha chiuso il prestito i primi di marzo, dal prossimo 25 maggio, per circa due settimane, sarà la Biblioteca aprirà per le sole attività di back office, prevedendo l’accesso in gruppi alternati e ridotti del personale in servizio.

Dal 9 giugno sarà avviata una parziale apertura al pubblico, limitando la fascia oraria e i servizi offerti. Inizialmente la riapertura sarà limitata alla restituzione dei volumi, un’attività che richiede un’attenta sanificazione dei libri stessi; l’accesso degli utenti sarà regolamentato mediante prenotazione o appuntamento e scaglionato, anche al fine di assicurare il mantenimento delle distanze tra le persone, con indicazione del numero massimo degli utenti ammessi in compresenza, l’esclusione dall’accesso per i minori, e l’individuazione di percorsi differenziati per entrata e uscita dalla struttura. In una fase successiva, è prevista la riapertura completa del servizio di prestito locale, con le misure di sanificazione e quarantena che saranno disposte in base alla normativa vigente al momento e sempre mediante prenotazione o appuntamento. In ogni caso sarà promosso e incentivato l’uso dei servizi digitali e on line.

Dopo la pausa estiva, “dopo attenta rivalutazione della situazione generale anche sulla base della normativa di riferimento”, è prevista la ripresa del prestito interbibliotecario, con le misure di sanificazione e quarantena previste; l’accesso regolamentato e scaglionato, mediante prenotazione, alla sala studio e alla emeroteca. In ogni caso sarà incentivato l’uso delle postazioni di autoprestito e in generale modalità alternative per limitare all’utenza l’accesso diretto agli scaffali (ad es. potenziamento del servizio di reference da remoto, servizi all’utenza via web, ecc.) e in generale per limitare le compresenze all’interno della Biblioteca (ad es. gestione delle prenotazioni per il servizio prestito, attivazione di un servizio di reference desk virtuale, ecc.).

“Stiamo lavorando per restituire alla città la possibilità di tornare a usufruire dei servizi della SMSBiblio in piena sicurezza – ha dichiarato l’assessore alla cultura Pierpaolo Magnani -; fra le ipotesi che cercheremo di concretizzare quella di sfruttare anche le aree esterne alla biblioteca da mettere a disposizione di studenti e frequentatori. L’emergenza sanitaria ci ha privato di un luogo di cultura e socialità fondamentale per la nostra città, divenuto negli anni un punto di riferimento per tanti pisani; faremo di tutto per accelerare le fasi necessarie per il ritorno alla normalità, ovviamente dovendo garantire il rispetto delle norme per il contrasto alla diffusione del Covid-19″.

Bentornato commissario

Per il ciclo di incontri Nati per Leggere Pisa, parole e storie per crescere…alla SMSBiblio. Letture per i bambini e le bambine dai 3 ai 6 anni, nuovo appunatamento: giovedì 20 giugno alle 17.45 presentazione del libro Un autunno incerto per il commissario Palmas. Delitto a Molina (Felici editore) di Silvia Rigutini e Ornella Spada. Il libro inizia con il questore Abate che comunica a Palmas il decesso del notaio Marini e al commissario non rimane che recarsi in tutta fretta alla villa di Molina. Ad accoglierlo in una mattinata grigia e dal sapore autunnale è proprio Abate che lo prega di avviare una rapida indagine e gli intima di lasciar fuori la giovane moglie e la figlia della vittima. “Una rapina andata male!” afferma il questore, ma Palmas sembra pensarla diversamente… Silvia Rigutini e Ornella Spada sono entrambe insegnanti, pisane d’adozione da molti anni: la prima originaria di Roma, la seconda della Sardegna. Amanti di passeggiate nella natura, alternano itinerari tra il mare e le colline dei Monti Pisani, coltivano l’amore per la scrittura e per i misteri degli esseri umani. Sono le autrici anche del primo volume dedicato al commissario pisano Niente vacanze per il commissario. Letture a cura del circolo LaAV di Pisa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: