Via Maiorca resta a doppio senso

Qualcuno aveva proposto di rendere via Maiorca a senso unico, ma per ora la principale strada di accesso a Marina di Pisa per chi arriva da Pisa e dal viale D’Annunzio resta a doppio senso perché, pare, recherebbe danni e disagi. A meno che non lo chiedano quelli del porto…

L’assessore all’urbanistica Massimo Dringoli interviene sulla viabilità di Marina di Pisa.

“Negli ultimi giorni si è sviluppato un dibattito sul destino di via Maiorca – spiega Dringoli; ci tengo a precisare che riteniamo opportuno, per il momento, lasciare in vigore il doppio senso di circolazione perché, nelle condizioni attuali, qualsiasi altra ipotesi anche solo praticata in via sperimentale recherebbe disagi per la mobilità della zona per residenti e attività commerciali. Le nostre previsioni per l’estate prossima rimangono dunque quelle di non modificare l’attuale viabilità in via Maiorca, lasciando il doppio senso di marcia. Ipotesi diverse potranno essere prese in considerazione una volta capito cosa succederà con la viabilità prevista per il completamento del porto. Siamo pronti a confrontarci con i nuovi acquirenti per parlare di questo aspetto e degli altri relativi all’importante sviluppo urbanistico di quell’area strategica all’ingresso di Marina di Pisa”.

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Rotatoria tra viale D’Annunzio e ponte del Cep: ci siamo quasi

E’ in funzione l’attesa rotatoria che sostituisce il semaforo, e le lunghe code, tra il ponte del Cep e il viale D’Annunzio, regalando un traffico più fluido a questa zona della città e un migliore accesso al litorale, soprattutto d’estate. a che punto siamo.

Proseguono i lavori iniziati nel mese di febbraio per la realizzazione della nuova rotatoria all’inizio di viale d’Annunzio, all’incrocio con il Ponte del Cep, via Due Settembre e via Livornese. Da qualche giorno i semafori sono stati eliminati e la rotatoria è già in funzione. Conclusa la prima parte dei lavori di creazione della corona centrale, attualmente gli operai della ditta affidataria stanno realizzando i marciapiedi laterali, che verranno rifatti in modo da ottenere un percorso pedonale in ogni direzione. A seguire verrà effettuata l’asfaltatura della parte stradale, l’installazione della nuova illuminazione e per ultima la sistemazione dell’aiuola a verde. I lavori, eseguiti sotto la guida di Pisamo per un investimento complessivo circa 175 mila euro, si dovrebbero concludere entro la metà del mese di maggio, condizioni meteorologiche permettendo.

Via Nicola Pisano cambia senso

Informazione di servizio: il senso di marcia di via Nicola Pisano, nel tratto tra via Fermi e via Risorgimento si inverte. Una decisione, presa dopo un confronto con alcuni rappresentanti degli abitanti del quartiere, che dovrebbe ridurre il traffico in via Roma. Fino al 15 giugno è un esperimento, poi si vedrà.

E’ stata pubblicata l’ordinanza della Polizia Municipale che introduce in via sperimentale fino al 15 giugno l’inversione del senso unico di marcia in via Nicola Pisano, nel tratto da Via Rustichello a Via Risorgimento, con nuova direzione di marcia da sud verso nord. L’ordinanza entrerà in vigore tra pochi giorni, appena installata la nuova segnaletica stradale a modifica della viabilità nella zona.

“Si tratta di un provvedimento – spiega l’assessore alla mobilità Massimo Dringoli – che sperimentiamo per venire incontro alle segnalazioni dei residenti di via Roma, che lamentavano un aumento di traffico da quando l’ingresso principale dell’Ospedale Santa Chiara è stato spostato in via Savi. Verificheremo se il cambiamento è funzionale ad una razionalizzazione del traffico nella zona, alleggerendo sostanzialmente i flussi su via Roma e sul lungarno Simonelli. Sottolineo che la misura è stata adottata secondo un metodo di lavoro che applichiamo sempre: dopo un confronto con i cittadini, laddove possiamo intervenire con piccole modifiche al traffico, cerchiamo di accogliere le segnalazioni dei residenti, ma le sottoponiamo a un periodo di sperimentazione che ci permette di valutare a pieno l’efficacia dei cambiamenti.”

L’inversione del senso unico di marcia nel tratto di strada mira inoltre a porre fine all’utilizzo abusivo da parte di alcuni automobilisti della corsia preferenziale per gli autobus di via Rustichello e ad eliminare la pericolosa intersezione dei flussi di traffico tra via Fermi e via Nicola Pisano, soprattutto per il transito dei bus di linea.

Le modifiche contenute nell’ordinanza prevedono nel dettaglio l’inversione del senso unico di marcia in via Nicola Pisano, nel tratto da Via Rustichello a Via Risorgimento, con nuova direzione di marcia da sud verso nord, con conseguente segnaletica di direzione obbligatoria nell’area di intersezione Via Nicola Pisano, Via Fermi, Via Rustichello; l’istituzione del segnale di stop in via Nicola Pisano, in corrispondenza della intersezione con via Risorgimento; l’istituzione dell’obbligo di svolta a destra su via Trieste, in corrispondenza dell’intersezione con via Nicola Pisano; l’apposizione di divieto d’accesso/senso vietato su Via Nicola Pisano, lato Sud dell’intersezione con Via Risorgimento; l’apposizione di segnaletica di obbligo a dritto su Via Risorgimento, intersezione con Via N. Pisano.

Gli occhi sulla città

Con la sostituzione delle telecamere ai varchi della Ztl del centro storico si adegua il sistema rendendolo più efficiente grazie a tecnologie più evolute. E con l’installazione di telecamere in uscita si impedisce a chi entrava in controsenso di eludere il divieto.

Dopo gli interventi già effettuati ieri nel quartiere Santa Maria e oggi in corso ai varchi di via San Ranierino e via San Lorenzo, proseguono i lavori per sostituire tutte le telecamere in entrata ai varchi Ztl del centro di Pisa, utilizzando veicoli speciali dotati di piattaforma di sollevamento in quota per raggiungere gli impianti. Domani mercoledì 10 marzo verrà chiusa al traffico veicolare via Di Simone dalle 8.30 alle 12.30 (percorso alternativo da Via S. Bibbiana) e a seguire nel pomeriggio dalle 13:30 alle 17:30 via Curtatone e Montanara. Giovedì 11 è la volta di via Silvestri che viene chiusa al traffico la mattina, dalle 8.30 alle 12.30, e nel pomeriggio via Toselli, dalle 13.30 alle 17.30. Venerdì 12 marzo si finisce con piazza Toniolo, chiusa al traffico dalle 8.30 alle 12.30 (percorso alternativo da Via Silvestri e Via Gori) e a seguire via Turati, chiusa dalle 13.30 alle 17.30.

“Stiamo provvedendo a sostituire le apparecchiature ai varchi Ztl che erano ormai vetuste e datate come tecnologie utilizzate – spiega l’assessore alla mobilità e urbanistica Massimo Dringoli -. L’intervento, necessario come adeguamento tecnologico per mantenere in efficienza la capacità di controllo e la regolamentazione delle auto che accedono alle Ztl, farà sì che tutti i varchi siano dotati di telecamere di nuova generazione, che permetteranno un’inquadratura migliore e operazioni di rilevamento delle targhe che non lasceranno margine di errore. Oltre alla sostituzione delle telecamere in entrata, abbiamo già incaricato la ditta affidataria di dare avvio ai lavori edili per la predisposizione delle telecamere in uscita, che saranno poste ai quattro varchi di via Cardinale Maffi, via Santa Bibbiana, via Manzoni e via San Francesco. Appena ricevuta l’autorizzazione da parte del Ministero per i Trasporti, che doveva già essere arrivata ma è slittata a causa del cambio di vertice del Ministero, procederemo con l’installazione e l’attivazione dei varchi elettronici in uscita, che impediranno l’accesso in senso vietato, messo in pratica da molti automobilisti per eludere il divieto. Sarà così possibile riuscire a limitare il numero di auto presenti e tutelare le zone a traffico limitato del centro, fondamentali per garantire un centro storico vivibile e sicuro, a misura di pedone e di ciclista.”

I lavori sono svolti dalla ditta Sismic Sistemi Srl che si è aggiudicata l’appalto per la manutenzione ordinaria, l’assistenza e l’adeguamento tecnologico di tutti i varchi in entrata, oltre alla fornitura di 4 nuovi varchi per il controllo dei veicoli in uscita dalla Ztl per un importo complessivo di circa 200 mila euro.

Via Cattaneo torna a doppio senso

Appena la segnaletica orizzontale e verticale sarà pronta, partirà una sperimentazione sulla viabilità per tentare di snellire il traffico in una zona spesso congestionato e migliorare la vivibilità dell’intera zona e l’accesso alle attività commerciali.

Si sperimenta il ritorno al doppio senso di circolazione in via Cattaneo, per migliorare la problematica dell’intenso volume di traffico che investe quotidianamente la zona, compresa piazza Guerrazzi e anche il ponte della Vittoria, ma anche per cercare una soluzione che favorisca la fruizione delle attività economiche del quartiere. Il provvedimento allo studio della Polizia Municipale prevede, quindi, in via sperimentale l’annullamento dell’ordinanza che risale al 1998, con cui veniva soppresso il doppio senso di circolazione e introdotto il senso unico, con la realizzazione della corsia preferenziale per gli autobus. Entro la fine del mese di marzo, appena sarà predisposta la segnaletica da parte di Pisamo, si torna quindi al doppio senso di circolazione nel tratto di via Cattaneo che va dalla intersezione con via Tronci all’incrocio con piazza Guerrazzi.

Il provvedimento prevede la soppressione della corsia preferenziale del bus, in seguito al nulla osta di CTT Nord, e la conseguente realizzazione di nuovi stalli per parcheggi a pagamento, oltre a stalli per carico e scarico delle merci e per handicap; la soppressione dell’area pedonale con rimozione dei dissuasori e l’obbligo di svolta a destra per chi viene da via Tronci. Inoltre, comporta la rimozione dei manufatti posizionati sulla carreggiata all’esterno delle attività commerciali.

“Le scelte urbanistiche e di mobilità – spiega il sindaco di Pisa Michele Conti – sono alla base dello sviluppo dei quartieri e scelte sbagliate o non più in linea con i tempi possono determinare in maniera negativa la qualità della vita dei residenti in certe zone della città. Con l’introduzione, anche se in via sperimentale per il momento, in via Cattaneo del doppio senso di marcia non adottiamo solo una modifica alla mobilità interna, ma un’azione concreta per far fruire il quartiere in modo diverso”.

“La scelta di rendere a doppio senso via Cattaneo – dice l’assessore alla mobilità Massimo Dringoli – vuole migliorare la mobilità in città: in questo caso si tratta di alleggerire dall’elevato volume di traffico il ponte della Vittoria, evitando che da lì passino i mezzi diretti verso la via Emilia e Ospedaletto in uscita da Pisa, che potranno passare appunto da via Cattaneo in direzione sud. Una soluzione che proponiamo in via sperimentale, riservandoci di valutare il cambiamento nella sua attuazione e attraverso il confronto con i residenti”.

“L’introduzione in via sperimentale del doppio senso di circolazione, pensata per dare nuova vita alla strada e alle attività economiche presenti, fa parte – dice l’assessore alla sicurezza Giovanna Bonanno – del più ampio processo di riqualificazione del quartiere, già avviato con l’installazione delle 11 telecamere di videosorveglianza, con l’aumento dei controlli alle attività commerciali, con le operazioni di sgombero di immobili occupati abusivamente e l’introduzione dei Vigili di quartiere, che hanno assicurato una maggiore presenza della Polizia Municipale nel quartiere”.

Il ripristino della circolazione a doppio senso, in un secondo momento, comporterà anche la riqualificazione dello slargo all’incrocio con via Tronci, eliminando il semaforo e realizzando un’isola spartitraffico comprensiva di aiuola a verde.

Modifiche al traffico a Porta a Lucca

Prorogata la chiusura di via XXIV Maggio per lavori di messa in opera della nuova tubazione per la fognatura banca: fino al 6 marzo stop al traffico veicolare, all’altezza di Via Salvestroni.

In particolare saranno adottati i seguenti provvedimenti temporanei di viabilità e sosta:

via XXIV Maggio, all’altezza di Via Salvestroni: chiusura al traffico veicolare e divieto di sosta con rimozione coatta nell’area di intervento; divieto di sosta con rimozione coatta da Via di Michele detto il Gera a Via F.lli Rosselli su ambo i lati e da Via N. Sauro all’edicola ambo i lati; 

via N. Sauro, dal civ. 53 a via XXIV Maggio: divieto di sosta con rimozione coatta su ambo i lati; 

via F.lli Rosselli, da Viale Giovanni Pisano al civ. 30 e dal civ. 39 a Via XXIV Maggio: divieto di sosta con rimozione coatta su ambo i lati; obbligo a destra in uscita da Via Martiri delle Ardeatine; obbligo a destra e sinistra su Via XXIV Maggio intersezione Via della Pura – Via N . Sauro , eccetto residenti fino all’area cantiere; obbligo a sinistra su Via XXIV Maggio verso Via F.lli Rosselli.

Gli autobus di linea effettueranno un percorso alternativo: via XXIV Maggio, via N. Sauro, viale G. Pisano, via F.lli Rosselli, rientro su via XXIV Maggio.

Viabilità: chiusura temporanea della rotonda tra via di Padule e via Bargagna

Chiusura al traffico veicolare del lato nord della rotatoria tra via di Padule e via Bargagna per consentire lavori da parte di Acque Spa. Il provvedimento sarà in vigore a partire dalle 08.00 del 22 febbraio fino al termine dei lavori, comunque non oltre le 18.00 del 3 marzo.

Ecco nel dettaglio le misure adottate da lunedì 22 febbraio fino alla conclusione dei lavori:

–                     ROTATORIA  TRA VIA BARGAGNA E VIA DI PADULE:  Chiusura  al traffico veicolare  della parte  Nord e circolazione con doppio senso di marcia nel tratto a Sud,  da Via Bargagna a Via di Padule verso Via Cisanello e viceversa ;

–                      VIA NORVEGIA, tratto perpendicolare a via di Padule corsia Sud  in uscita su quest’ultima: chiusura  al traffico veicolare; 

–                     Obbligo a sinistra su Via  Bargagna verso Via di Padule direzione Sud; 

–                     Obbligo a destra  su Via di Padule braccio Sud verso Via Bargagna; 

–                     Obbligo a sinistra su Via di Padule verso Via Grassi per la direttrice Nord. –Sud , eccetto residenti  fino a Via Norvegia e Via Pardi; 

–                     Obbligo a sinistra su Via de Ruggiero verso Via Pungilupo per i veicoli autorizzati  con m.c.p.c. superiore a 5T; 

–                     Obbligo a dritto su Via Cisanello all’altezza della rotatoria ,Via di Padule Via Maccatella per i veicoli autorizzati  con m.c.p.c. superiore a 5T;  

–                     Apposizione si preavviso chiusura strada all’altezza della rotatoria posta tra Via de Ruggiero e Via di Padule;  

–                     Apposizione di segnaletica di preavviso    chiusura strada    all’altezza della rotonda posta tra Via Bargagna e Via Frascani indicando il ramo interdetto;

–                     Percorso alternativo da Via de Ruggiero verso l’Ospedale:  a sinistra alla rotonda con Via di Padule, Via Pungilupo, Via Frascani, Via Bargagna

Una rotonda verso il mare

Al via in questi giorni due grandi cantieri: il marciapiede lungo tutta la via di Cisanello, pensato per migliorare la vita del quartiere, ma soprattutto la rotatoria tra il ponte del Cep e il viale D’Annunzio. Se tutto va come deve, andare al mare non sarà più la stessa cosa.

Al di là della definizione che le vuole strategiche (in realtà ogni opera, grande o piccola, è strategica: altrimenti perché realizzarla?), le opere i cui cantieri si aprono in questi giorni sulle strade pisane non sono normale amministrazione, ma pensate per cambiare le cose in maniera radicale.

Si tratta della realizzazione del nuovo marciapiede in via di Cisanello, lungo l’intero perimetro del parco urbano e di quella della rotatoria all’incrocio tra il viale D’annunzio e il ponte del Cep, per fluidificare il traffico soprattutto nei mesi estivi.

“Partono in contemporanea  dichiara il sindaco Michele Conti – due opere strategiche per la città e per i quartieri che attraversano, dando risposte ai piccoli e grandi problemi che ci pongono”

“Con l’intervento del nuovo marciapiede in via di Cisanello prosegue il nostro impegno sul quartiere di Pisanova, caratterizzato da un’urbanistica disordinata e grandi palazzi che hanno creato un’area dormitorio, sprovvista di servizi, verde e spazi di aggregazione. In questi anni abbiamo già iniziato a rimediare a questa situazione, concentrandoci sul verde (pensiamo al Parco di Cisanello, all’area verde di via Norvegia, alla creazione di tre nuovi boschi urbani dedicati ai nuovi nati) per riqualificare tutta la zona di Pisa nord, ma il lavoro prosegue attraverso la creazione di marciapiedi, piste ciclabili, filari alberati, aree verdi di aggregazione e percorsi pedonali. Oggi passiamo alla realizzazione di un’infrastruttura di sicurezza tra le più importanti, un grande marciapiede che finora era mancato lungo la via principale di Cisanello. Circonderà tutto il Parco urbano e finalmente permetterà di mettere in sicurezza i pedoni che si spostano dal centro commerciale fino all’Ospedale di Cisanello. Il marciapiede sarà inoltre corredato dalla piantumazione di 60 tigli, a cui poi se ne aggiungeranno altri 80 lungo l’area destinata al polo ospedaliero della Stella Maris, per un totale di 150 nuovi alberi. Quest’opera, che definirei storica per il quartiere, si affianca alla realizzazione dell’altro importante marciapiede lungo via San Pio da Pietralcina in uscita dal Ponte alla Bocchette, cantiere in corso in questi giorni che confluirà poi alla stessa rotatoria dell’Ospedale, per completare l’intervento”.

“L’altra grande opera in partenza – conclude il Sindaco – è la nuova rotatoria tra il ponte del Cep e Viale D’Annunzio, che eliminerà gli attuali semafori presenti (che costringono gli automobilisti ad attese in alcuni casi anche molto lunghe) e renderà più fluido il transito in uscita dal Cep. Un intervento importante che permetterà di snellire il primo tratto di traffico diretto verso il litorale, in particolare nei mesi estivi quando l’afflusso verso il mare assume volumi importanti”.

Via di Cisanello. L’intervento prevede la riqualificazione di circa 560 metri di marciapiede realizzato in asfalto natura, che si estenderà dal parcheggio dietro la Pubblica Assistenza fino alla rotonda Battistini (che conduce all’Ospedale di Cisanello), per un investimento complessivo di quasi 300 mila euro, che prevede anche la sostituzione di 60 piante attuali con nuove 150 alberature (di cui 60 subito e le altre dopo la costruzione dell’ospedale della Stella Maris) lungo tutto il marciapiede. Il cantiere viene allestito a partire da oggi giovedì 4 febbraio e saranno adottati i seguenti provvedimenti temporanei di viabilità fino al 4 marzo: su via Cisanello, carreggiata nord (lato Parco Cisanello) dal parcheggio posto sul retro della Pubblica Assistenza fino alla rotonda Caduti S. Quirico di Valleriana sarà istituito il restringimento di carreggiata con cantieri di circa 150 mt in stato di avanzamento. I lavori si dovrebbero concludere entro il mese di giugno, condizioni metereologiche permettendo.

Rotatoria Ponte del Cep. L’intervento, del valore di circa 175 mila euro, prevede la realizzazione di una nuova rotatoria di forma ellissoidale all’incrocio tra il Ponte del Cep, via Due Settembre, via Livornese e viale D’Annunzio. Al suo interno verrà realizzata un’aiuola circolare del raggio di 3,9 metri e un punto luce per illuminare l’infrastruttura. 

E’ inoltre prevista la demolizione e ricostruzione dei due marciapiedi lato nord (imbocco del ponte) in quanto attualmente in stato di degrado. Sul lato sud (imbocco di via Livornese) verranno realizzati nuovi marciapiedi in modo da ottenere un percorso pedonale in ogni direzione. Per consentire l’inizio lavori con cantieri in stato di avanzamento, dal 3 febbraio fino al 19 febbraio, il Comune ha adottato i seguenti provvedimenti temporanei di viabilità: restringimento di carreggiata sulla rampa di collegamento tra la via Livornese e il viale D’annunzio; su via Due Settembre, occupazione con cantiere su banchina. I lavori si dovrebbero concludere entro il mese di maggio, condizioni metereologiche permettendo.

nuovo semaforo a chiamata sull’Aurelia

Sono terminati nei giorni scorsi i lavori per la realizzazione del nuovo semaforo a chiamata pedonale sull’Aurelia, all’altezza del Ponte dell’Impero.

“Come richiesto da tanti cittadini che si muovono in bicicletta – ha dichiarato il sindaco Michele Conti -, abbiamo realizzato un nuovo semaforo a chiamata pedonale sull’Aurelia, all’altezza del Ponte dell’Impero. Un intervento semplice ma che migliorerà la qualità della vita soprattutto per gli abitanti del Cep che adesso, venendo da via Ippica e proseguendo su Lungarno Leopardi, possono raggiungere il centro della città, attraversando l’Aurelia in totale sicurezza. È un intervento che si inserisce all’interno del programma portato avanti dalla nostra Amministrazione e soprattutto dall’assessore alla mobilità Massimo Dringoli, per collegare meglio tutti i quartieri di Pisa con il centro della città, attraverso una rete di piste ciclabili che consentirà di incentivare la mobilità dolce e di diminuire i flussi di traffico delle autovetture”. 

Nell’occasione sono stati rifatti i marciapiedi all’incrocio con via Ippica, riasfaltato il tratto dell’Aurelia interessato dai lavori, completato con la segnaletica per l’attraversamento ciclopedonale e l’installazione del semaforo a chiamata con pulsanti touch, lanterne con il count down e sistema di illuminazione che si attiva al momento della chiamata.

Pisa-Ascoli, modifiche al traffico

In occasione della partita Pisa-Ascoli, gara valida per il campionato di serie B in programma domani, martedì 8 dicembre, la Polizia Municipale di Pisa ha disposto alcune modifiche alla viabilità nella zona adiacente lo stadio.

Nello specifico dalle 8 alle 20 di martedì 8 dicembre sarà istituito il divieto di sosta con rimozione coatta in piazzale Rosmini, via Rosmini, via Piave Traversa A..  Chiuse al traffico dalle ore 13 fino al completo esodo delle squadre via Rosmini, piazzale Rosmini, via Pieve Traversa A, via C.Matilde e via Piave.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: